FoxLife

Lena Dunham si ribella a Photoshop su Instagram

di -

Lena Dunham non ci sta e si schiera apertamente contro l'utilizzo eccessivo di Photoshop da parte della rivista El Pais!. È polemica su Instagram!

Primo piano di Lena Dunham

22 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

La schiavitù di Photoshop sembra cominciare a stare stretta a sempre più celebrities che - finalmente - preferiscono apparire semplicemente per quello che sono agli occhi dei loro fan. Lena Dunham, ad esempio, è stata protagonista proprio in questi giorni di una singolare diatriba social che l'ha vista contrapposta a El Pais!, nota testata spagnola che a suo dire dal fotoritocco si è fatta prendere un po' troppo la mano.

Ma salve El Pais! Sono davvero onorata di essere sulla copertina della vostra rivista e sono felice che abbiate scelto una foto di Ruven Afanador, che mi fa sempre sentire bellissima, ma il mio corpo non è così e non lo sarà mai!

Irriverente e di spirito, come sempre, Lena Dunham si è espressa così sul suo profilo Instagram rivolgendosi a El Pais! in merito ad una sua foto pubblicata sulla copertina del mensile Tentaciones.

Lo scatto contestato da Lena Dunham su InstagramInstagram (@lenadunham)

Lo scatto incriminato è stato realizzato nel 2013 dal fotografo Ruven Fanador e pur ispirandosi chiaramente a Twiggy, "modella grissino" icona degli anni '60, mirava ad essere una reinterpretazione del personaggio in chiave realistica, autentica. Come si evince dalle parole della Dunham, non è la scelta della foto ad essere sotto accusa ma il fotoritocco di cui la redazione del giornale spagnolo avrebbe abusato, assottigliando più del dovuto la sua silhouette.

"Se vi piace quello che faccio perché non essere sinceri con i vostri lettori?", conclude la sua arringa Social Lena Dunham, che in pochissimo tempo ha raccolto il consenso di oltre 33mila persone. La risposta del magazine spagnolo non si è fatta attendere. Su Instagram è apparsa l'immagine della discordia con un taglio differente.

Per questa copertina abbiamo utilizzato una fotografia del 2013 acquistata dall'agenzia Corbis che è stata pubblicata esattamente così come ci è stata inviata, senza alcun ritocco ma solo tagliandola per adattarla alla nostra pagina.

Lena Dunham, dopo aver verificato, si è limitata con una certa ironia (e discreto scetticismo) a ringraziare, sottolineando come persino quell'innocente taglio sia stato in grado di alterare la sua figura. "Grazie per aver mostrato l'immagine non tagliata, ma è una pessima sensazione vedere una propria foto e sapere che quello non è il tuo corpo!", ha sottolineato la Dunham per archiviare questa spinosa querelle che non ha fatto altro che rafforzare la sua immagine, trasparente e onesta. Rotondità ribelli comprese.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.