FoxCrime  

Il caso O.J.Simpson: il processo che ha tenuto gli USA con il fiato sospeso

di -

Nessun americano potrà scordare dove fosse quando O.J.Simpson si diede alla fuga. Fu l'inizio di uno dei casi più famosi della storia, e della "reality television".

Cuba Gooding Jr. è O.J. Simpson

591 condivisioni 33 commenti 4 stelle

Share

Dov'eri quando il Presidente Kennedy è stato ucciso? E quando l'uomo ha messo piede sulla Luna? Oppure quando sono crollate le Torri Gemelle? Questi sono alcuni esempi di quei (pochi) momenti storici in cui un Paese intero si ferma e si siede davanti alla TV. Il caso O.J. Simpson fa parte di questa categoria.

95 milioni di spettatori (N-O-V-A-N-T-A-C-I-N-Q-U-E) hanno visto in diretta l'inseguimento della Ford Bronco bianca guidata da O.J.

Una caccia all'uomo diventata un fenomeno televisivo senza precedenti che segnò l'inzio della "reality television" e di quello che sarebbe diventato uno dei processi del secolo. Il perché è presto spiegato.

L'incriminato era Orenthal James Simpson, 47enne campione di football e di popolarità (ha recitato anche in Una pallottola spuntata), impostosi come modello di successo per la comunità afroamericana e con incarnazione dell'American Dream per tutti gli altri.

L'accusa? Essere l'assassino di Nicole Brown Simpson (la sua ex-moglie) e di Ronald Lyle Goldman.

A causa della celebrità dell'imputato e della bulimia di notizie dei media, il processo si impose fin dall'inizio più come un circo mediatico che come un caso giudiziario. E a dirlo non siamo certo noi, ma il pubblico ministero Marcia Clark. La morbosità degli spettatori fece il resto e il caso si trasformò ben presto in un vero e proprio show, antesignano dei reality che oggi affollano i palinsesti.

Aggiungeteci il fatto che a finire alla sbarra degli imputati non fu il solo O.J. Simpson, ma anche tutti gli aspetti più oscuri della società a stelle e strisce, e il cerchio si chiude.

Il bianco è diverso dal nero, il ricco è più innocente del povero.

Dopo il consenso unanime di pubblico e critica negli USA, Il Caso O.J. Simpson: American Crime Story arriva su FoxCrime e racconta il processo che ha tenuto l'American con il fiato sospeso. La narrazione è affidata al genio di Ryan Murphy (American Horror Story) e a un cast stellare dove spiccano, tra gli altri, superstar del calibro del premio Oscar Cuba Gooding Jr. e di John Travolta.

Il Caso O.J. Simpson: American Crime Story, dal 6 aprile in prima visione assoluta su FoxCrime.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.