FoxLife

Frank Sinatra Jr., il figlio del celebre cantante, è morto a 72 anni

di -

Come il famoso padre, Frank Sinatra Jr. è morto per una crisi cardiaca. Il cantante, che aveva 72 anni, si trovava a Daytona Beach, in Florida, per dei concerti.

Frank Sinatra Jr. in concerto

0 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Se n'è andato all'improvviso, con il suo cognome ingombrante, Frank Sinatra Jr., figlio del celebre cantante e attore del "Rat Pack". 

La notizia della morte è stata data da Associated Press in seguito a comunicazione della famiglia e, successivamente, la sorella Nancy ha pubblicato un post di addio su Facebook, citando il titolo di una canzone del padre, Sleep Warm:

Frank Sinatra Jr. aveva 72 anni e - a quanto si apprende - è mancato mercoledì per una crisi cardiaca (proprio come il genitore) mentre si trovava a Daytona Beach, Florida, per il tour "Sinatra canta Sinatra".

Nato a Jersey City nel 1944, era il secondogenito di Frank Sinatra e Nancy Barbato e oltre alla sorella maggiore Nancy ne aveva anche una più piccola, Tina.

Per lui, "immerso" nella musica fin dalla tenera età, la scelta di seguire le orme del padre è stata naturale, diventando direttore di orchestra e accompagnando "The Voice" nei suoi concerti in ogni parte del mondo dal 1988 al 1995.

Frank Jr. ha anche cantato insieme a Frank Sr. nel 1994 nella canzone My Kind of Town, contenuta nell'album Duets II, mentre nel 2006 ha inciso il proprio album dal titolo "That Face!".

Frank Sinatra Sr. e il padre Frank Sinatra Jr. HDCopyright Getty Images
Frank Sinatra Jr. e Frank Sinatra Sr. in una foto d'archivio

Come il padre, il giovane Sinatra ha altresì intrapreso la carriera di attore, seppure con meno fortuna. Tra le numerose comparsate televisive, si ricordano quelle nelle serie Love Boat, I Soprano e I Griffin, dove ha prestato la voce per due episodi.

Sposato nel 1998 con Cynthia McMurray, dalla quale ha avuto il figlio Michael e si è poi separato nel 2000, Frank Jr. non ha avuto la vita avventurosa di "The Voice" ma del suo passato fa parte un misterioso episodio, mai completamente chiarito.

Quando aveva 19 anni, infatti, è stato vittima di un sequestro lampo. Per liberarlo Sinatra Sr. ha pagato 240mila dollari (quasi un milione e mezzo di oggi) e dopo due giorni il giovane è tornato a casa.

Per il fatto sono stati arrestati Barry Keenan, un compagno di liceo di Nancy Sinatra, e i suoi amici Johnny Irwin e Joe Amsler. Keenan è stato condannato a 75 anni di prigione, ma la pena è stata successivamente rivista perché la giuria lo ha ritenuto incapace di intendere e di volere al momento del reato e, dopo 4 anni e mezzo di carcere, nel 1968 è stato rilasciato su cauzione.

Nonostante l'apparente soluzione del caso, tuttavia, ancora oggi sono tanti i dubbi sulla vicenda. Per alcuni infatti si è trattato di un rapimento orchestrato ad arte da Frank Sr. per lanciare la carriera del figlio, mentre per altri sarebbe stato un "avvertimento" al cantante da parte di ambienti poco raccomandabili con i quali si diceva avesse a che fare.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.