FOX  

Le Regole del Delitto Perfetto 2: Pete Nowalk anticipa cosa accadrà

di -

"Che cosa abbiamo fatto?" è l'episodio più sconvolgente de Le Regole del Delitto Perfetto. Che cosa accadrà ora? Ce lo racconta Pete Nowalk, produttore dello show.

Annalise Keating nel finale dell'episodio 2x09 de Le Regole del Delitto Perfetto

413 condivisioni 79 commenti 5 stelle

Share

L'episodio "Che cosa abbiamo fatto?" de Le Regole del Delitto Perfetto è stato letteralmente uno shock!

In particolare gli ultimi 3 minuti hanno sconvolto tutto il nostro mondo: abbiamo scoperto infatti che a sparare ad Annalise è stato proprio Wes, trasformatosi da cucciolotto in pitbull non appena la professoressa Keating gli ha rivelato il vero fato di Rebecca.

Annalise Keating nell'episodio 2x09
Rebecca è morta Wes!

Ma lo shock non è finito qui: mentre si trova sanguinante a terra, infatti, Annalise si rivolge al suo alunno chiamandolo con un altro nome: Cristophe. Immediatamente la scena si sposta nel passato, anni e anni prima, dove vediamo un piccolo Wes Cristophe interrogato in una stazione di polizia e dietro il vetro antiriflesso due giovanissimi avvocatesse che si guardano negli occhi chiedendosi "Che cosa abbiamo fatto"?

Reaction Connor
La nostra reazione a fine puntata.

E ora che cosa succederà? Annalise Keating si riprenderà dal tentato omicidio?

A rispondere è proprio Pete Nowalk, produttore della serie:

L'abbiamo lasciata sanguinante stesa su un pavimento. E quando tornerà, lei sarà spezzata dentro. Per me e Viola è molto importante rendere su schermo la realtà di questo stato, quello di una persona che è sta attraversando il trauma più grosso della sua vita.

Il prossimo episodio riprenderà il racconto due settimane dopo lo sparo ad Annalise, dove la vedremo tornare a casa sua dopo l'operazione.

E, a quanto pare, niente sarà più come prima. Sarà peggio, molto peggio: preparatevi.

Le Regole del Delitto Perfetto torna mercoledì prossimo alle 21 in prima assoluta su FOX.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.