Batman v Superman: Ben Affleck e l'eredità de Il Cavaliere Oscuro

di -

Nell'atteso Batman v Superman: Dawn of Justice Ben Affleck è l'Uomo Pipistrello. L'erede di Christian Bale, nel film di Zack Snyder, riparte da Il Cavaliere Oscuro.

Ben Affleck accanto alla Bat-Mobile

84 condivisioni 22 commenti 4 stelle

Share

Dopo le reazioni entusiastiche della premiere mondiale, Batman v Superman: Dawn of Justice è prossimo a sbarcare in sala, mettendo in scena l'epico scontro tra il paladino di Gotham City (Ben Affleck) e il figlio di Krypton (Henry Cavill).

La pellicola diretta da Zack Snyder, pur essendo il sequel de L'Uomo d'Acciaio, registra il ritorno sul grande schermo di Batman a distanza di 4 anni da Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno di Christopher Nolan. Stavolta l'Uomo Pipistrello ha il volto di Ben Affleck.

HDWarner Bros
Ben Affleck senza la maschera da Uomo Pipistrello in Batman v Superman

Il regista di Argo sostituisce Christian Bale, il Bruce Wayne tormentato e fallibile protagonista di tre pellicole di Chris Nolan. Ben Affleck raccoglie così un'eredità pesantissima, testimoniata dalla rivolta dei fan de Il Cavaliere Oscuro per l'ingaggio dell'attore de L'Amore Bugiardo - Gone Girl.

Ma da dove riparte "Batfleck"? Dopo le atmosfere grottesche e le soluzioni stilistiche da cartoon di Tim Burton, dopo la parentesi carnevalesca di Joel Schumacher, è Chris Nolan a ridefinire i contorni del personaggio nato dalla penna di Bob Kane.

Dapprima un'origin story che mostra uno sbarbato e ribelle Bruce Wayne (Batman Begins), poi il paladino con macchie e paure de Il Cavaliere Oscuro: l'eroe solitario non c'è più, al suo posto arriva un vigilante col fiuto da detective e i fantastiliardi di Zio Paperone.

Batman se la vede con la sua nemesi: il Joker, volto dipinto e lucido della follia umana. Heath Ledger è colui che alla maniera di Nerone "vuol vedere bruciare il mondo". Emblema dell'anarchia e del caos imperante, il clown costringe il paladino di Gotham ad un gioco perverso e mortale.

Il Batman di Nolan è un antieroe dark, traumatizzato dalla perdita dei genitori e rifugiatosi nell'oscurità della notte, proprio come i pipistrelli. È il trionfo del cinema e del suo doppio: Bruce Wayne e la maschera, Batman e Joker, Harvey Dent e Due Facce. Il regista di Inception confeziona simmetrie conflittuali, pescando dalle tragedie di Euripide e filosofeggiando su giustizia e moralità.

HDWarner Bros
Joker in fuga su una pattuglia ne Il Cavaliere Oscuro

Dopo l'aranciameccanico Joker è il turno del villain Bane (Tom Hardy). È, ancora una volta, il nemico dietro una maschera, lo specchio di Batman. Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno propone un Bruce Wayne in versione Scrooge eremita. Ma Gotham ha ancora bisogno del suo vigilante e Batman, dopo aver assolto il proprio compito, scompare di scena.

Lo ritroveremo in Batman v Superman e Ben Affleck sarà un Bruce Wayne che ha superato gli "anta", testimone della battaglia di Metropolis tra il figlio di Krypton e il generale Zod nel finale de L'Uomo d'Acciaio.

Non solo. L'eroe mascherato porterà con sé il dolore per la perdita di Robin, causata forse (anche questa) dal redivivo Joker: ha il volto di Jared Leto e lo vedremo in Suicide Squad, inseguito proprio dall'Uomo Pipistrello.

Batman v Superman arriverà nelle sale italiane il 23 marzo 2016.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.