Batman v Superman: Ben Affleck e l'eredità de Il Cavaliere Oscuro

di -

Nell'atteso Batman v Superman: Dawn of Justice Ben Affleck è l'Uomo Pipistrello. L'erede di Christian Bale, nel film di Zack Snyder, riparte da Il Cavaliere Oscuro.

Ben Affleck accanto alla Bat-Mobile

84 condivisioni 22 commenti 4 stelle

Share

Dopo le reazioni entusiastiche della premiere mondiale, Batman v Superman: Dawn of Justice è prossimo a sbarcare in sala, mettendo in scena l'epico scontro tra il paladino di Gotham City (Ben Affleck) e il figlio di Krypton (Henry Cavill).

La pellicola diretta da Zack Snyder, pur essendo il sequel de L'Uomo d'Acciaio, registra il ritorno sul grande schermo di Batman a distanza di 4 anni da Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno di Christopher Nolan. Stavolta l'Uomo Pipistrello ha il volto di Ben Affleck.

HDWarner Bros
Ben Affleck senza la maschera da Uomo Pipistrello in Batman v Superman

Il regista di Argo sostituisce Christian Bale, il Bruce Wayne tormentato e fallibile protagonista di tre pellicole di Chris Nolan. Ben Affleck raccoglie così un'eredità pesantissima, testimoniata dalla rivolta dei fan de Il Cavaliere Oscuro per l'ingaggio dell'attore de L'Amore Bugiardo - Gone Girl.

Ma da dove riparte "Batfleck"? Dopo le atmosfere grottesche e le soluzioni stilistiche da cartoon di Tim Burton, dopo la parentesi carnevalesca di Joel Schumacher, è Chris Nolan a ridefinire i contorni del personaggio nato dalla penna di Bob Kane.

Dapprima un'origin story che mostra uno sbarbato e ribelle Bruce Wayne (Batman Begins), poi il paladino con macchie e paure de Il Cavaliere Oscuro: l'eroe solitario non c'è più, al suo posto arriva un vigilante col fiuto da detective e i fantastiliardi di Zio Paperone.

Batman se la vede con la sua nemesi: il Joker, volto dipinto e lucido della follia umana. Heath Ledger è colui che alla maniera di Nerone "vuol vedere bruciare il mondo". Emblema dell'anarchia e del caos imperante, il clown costringe il paladino di Gotham ad un gioco perverso e mortale.

Il Batman di Nolan è un antieroe dark, traumatizzato dalla perdita dei genitori e rifugiatosi nell'oscurità della notte, proprio come i pipistrelli. È il trionfo del cinema e del suo doppio: Bruce Wayne e la maschera, Batman e Joker, Harvey Dent e Due Facce. Il regista di Inception confeziona simmetrie conflittuali, pescando dalle tragedie di Euripide e filosofeggiando su giustizia e moralità.

HDWarner Bros
Joker in fuga su una pattuglia ne Il Cavaliere Oscuro

Dopo l'aranciameccanico Joker è il turno del villain Bane (Tom Hardy). È, ancora una volta, il nemico dietro una maschera, lo specchio di Batman. Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno propone un Bruce Wayne in versione Scrooge eremita. Ma Gotham ha ancora bisogno del suo vigilante e Batman, dopo aver assolto il proprio compito, scompare di scena.

Lo ritroveremo in Batman v Superman e Ben Affleck sarà un Bruce Wayne che ha superato gli "anta", testimone della battaglia di Metropolis tra il figlio di Krypton e il generale Zod nel finale de L'Uomo d'Acciaio.

Non solo. L'eroe mascherato porterà con sé il dolore per la perdita di Robin, causata forse (anche questa) dal redivivo Joker: ha il volto di Jared Leto e lo vedremo in Suicide Squad, inseguito proprio dall'Uomo Pipistrello.

Batman v Superman arriverà nelle sale italiane il 23 marzo 2016.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.