FOX  

Recensione The Walking Dead: Episodio 6x14 Il secondo livello

di -

Colpi di scena, rimpianti e nuove occasioni: un nuovo, esaltante episodio di The Walking Dead ci ricorda le regole per sopravvivere nel mondo dominato dagli zombie.

Daryl Dixon nell'episodio 14 della sesta stagione di The Walking Dead

1k condivisioni 339 commenti 5 stelle

Share

Sono cambiato, mi sono adattato, sono un sopravvissuto.

Il mantra di Eugene racchiude uno dei cardini di The Walking Dead: adattati o muori.

Quando il mondo che conoscevi non esiste più, l’unico modo per sopravvivere è capire com’è il nuovo mondo, e agire di conseguenza.

Ma quali sono le competenze necessarie per sopravvivere in un mondo dominato dagli zombie? Il tema centrale di questo nuovo, emozionante episodio è proprio questo: ricordarci le regole indispensabili per la sopravvivenza.

La prima? Mai, MAI, per nessun motivo, lasciare in vita un nemico.

Lo impara a caro prezzo Daryl, che si pentirà di non aver messo la parola “fine” alla vita di Dwight dopo il loro primo incontro (nell’episodio 6x06).

The Walking Dead: il primo incontro fra Daryl e Dwight nell'episodio 6x06

Seconda regola: mai esitare. L’esitazione, il dubbio, il ripensamento di un attimo potrebbero costarti la vita.

Chi credeva che Carol avrebbe potuto diventare il leader del gruppo si è sbagliato, di grosso, e gli ultimi due episodi l’hanno ampiamente dimostrato.

Non insisto su questo punto perché ho scritto un libro su The Walking Dead dall’inequivocabile titolo “C’è un solo leader”. Insisto su questo punto perché ciascun personaggio, in questa serie, ha uno scopo preciso. E quello di Carol non era evolversi da donna sottomessa e maltrattata a leader di un gruppo di sopravvissuti. Il suo scopo, semplicemente, era evidenziare come la forza d’animo possa cambiare le abitudini e il comportamento di una persona, ma non la sua natura.

Carol era (e resta) una madre amorevole. Una brava persona. E una brava persona non uccide a sangue freddo. Nemmeno per salvare qualcuno che ama. La “morganite” non l’ha contagiata, le ha solo fatto ritrovare se stessa. Cosa che non cancella, né diminuisce, il suo coraggio e il valore di tutte le azioni compiute finora. Solo, si limita a restituirci la vecchia Carol, ma in una versione 2.0.

Carol non può più amare nessuno, perché non può più uccidere per nessuno. Basta morti. Basta. Il suo progressivo distacco da Daryl non è casuale, perché in questo episodio i due prendono una posizione opposta sullo stesso argomento. Daryl capisce che avrebbe dovuto uccidere Dwight. Se l’avesse fatto, Denise non sarebbe morta.

The Walking Dead: Denise

Le sequenze iniziali, che ci mostrano la ripetitività della routine quotidiana, servono a prendere le distanze dal caos degli ultimi avvenimenti. Ma anche a sottolineare come la routine - si lavora, si fa la guardia, ci si allena, si prega, si fa l’amore - sia il tentativo di vivere mentre si sopravvive. La routine rappresenta la normalità. La possibilità di rilassarsi, sentirsi al sicuro e pensare a qualcosa che non sia, almeno per un po’, ciò che si è dovuto fare per sopravvivere. 

Denise, però, non ha mai vissuto fuori dai confini di Alexandria. Per questo non vede l’ora di uscire, per sfidare se stessa. Per mettersi alla prova. E per spezzare quella routine che conosce fin troppo bene. Le costerà la vita proprio mentre afferma che per vivere bisogna rischiare.

Il monito è chiaro: Denise muore, per mano dell’uomo che Daryl avrebbe dovuto uccidere, mentre Eugene - l’insopportabile, alienato, arrogante Eugene - sopravvive. Perché lui è già al secondo livello. Pensava di poter fare a meno di Abraham, e si sbagliava, ma si è comunque evoluto. Ha capito qual è la regola chiave per sopravvivere: adattarsi.

E lo dimostra nell’episodio che ci dice, senza giri di parole, quali sono le competenze necessarie per sopravvivere in un mondo dominato dagli zombie: sparare per primi. Distinguere un’opportunità da un rischio. Mai correre rischi inutili. 

E mai, mai, per nessuna ragione, lasciare in vita un nemico.

Nel prossimo episodio di The Walking Dead...

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.