FoxLife

Chris Martin ha sofferto di depressione dopo il divorzio

di -

Il leader dei Coldplay Chris Martin ha rivelato di aver sofferto di depressione dopo il divorzio da Gwyneth Paltrow. Oggi il cantante è pronto a ricominciare.

Primo piano di Chris Martin

208 condivisioni 21 commenti 4 stelle

Share

A distanza di due anni dal divorzio dall'attrice Gwyneth Paltrow, Chris Martin ha rivelato di aver sofferto di depressione.

Il frontman dei Coldplay, nonostante la separazione dall'ex moglie sia stata consensuale e i due oggi si definiscano "come fratelli", ha attraversato giorni molto duri e ancora oggi ne porta addosso i segni.

Foto di Chris Martin e Gwyneth Paltrow felici insiemeHDGetty

Come riportato da Etonline.com, in una recente intervista al Sunday Times il cantante ha confessato di aver avuto per un intero anno problemi di depressione.

Mentre la Paltrow si è buttata a capofitto nel lavoro, Martin si è rifugiato in una delle sue più grandi passioni, la letteratura. Nello specifico il leader dei Coldplay ha tratto giovamento dalla lettura di una poesia del persiano Mewlana Jalaluddin Rumi, La casa degli ospiti, che pare l'abbia davvero aiutato a cambiare prospettiva.

La poesia di Rumi ha cambiato tutto. Dice che anche l'infelicità può essere un bene. Mi ci è voluto un anno, di depressione e tutto il resto per capirlo.

Chris Martin e Gwyneth Paltrow sono stati insieme per 11 anni e hanno due figli, Apple e Moses (di 11 e 9 anni). La coppia ha vissuto un amore intenso che, nonostante si sia chiuso con un divorzio, non comporta alcun rimpianto per Martin che non vede la separazione dall'attrice come un fallimento.

Non penso alla parola divorzio in senso negativo. Puoi diventare aggressivo con te stesso e darti la colpa di quanto accaduto, oppure puoi ripulire i pezzi e riassemblare tutto.

Chris Martin oggi sta bene ed è davvero pronto a ripartire.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.