FOX  

Recensione The Walking Dead Episodio 6x15 Il cerchio

di -

Sangue, voci, grida. Un teaser - e una conclusione - da brividi per il penultimo episodio di questa sesta stagione. in attesa dell'imminente arrivo di Negan...

Carol in The Walking Dead: Il cerchio, episodio 6x15

1k condivisioni 427 commenti 5 stelle

Share

Carol e Daryl. Due percorsi molto diversi, che spesso si sono incrociati, e che portano entrambi allo stesso punto: le regole per la sopravvivenza in The Walking Dead.

Uccidi o verrai ucciso. Non lasciare mai vivo un nemico. Non esitare mai.

Carol ha lasciato Alexandria perché non vuole più sottostare alle regole. Non vuole e non può. Daryl, invece, le ha già infrante e al suo posto ha pagato Denise. Finora.

Fino a quello sparo che chiude l’episodio, lasciandoci col fiato sospeso in attesa del finale di stagione, potrebbe cambiare tutto.

Daryl nel quindicesimo episodio di The Walking Dead

Se Daryl morirà, Robert Kirkman ci avrà dimostrato che le regole morali del suo mondo non consentono infrazioni. In nessun caso. Se sopravvivrà, le possibilità che lo riguardano sono talmente varie da far girare la testa.

Perché, alla fine, The Walking Dead fa questo: ci fa girare la testa.

Ci inganna, con la zombie in cui s'imbattono Rick e Morgan e sembra essere Carol, ma che è solo una donna che le somiglia.

Ci fa tremare, con l’arrivo di Dwight che coglie di sorpresa Glenn e Michonne.

Ci commuove, con il morso al frutto proibito, la felicità, che Rick e Michonne hanno scelto di dare in un mondo che non perdona la speranza. Muore, la speranza. Sempre.

Rosita alla ricerca di Dwight insieme a Daryl, nel bosco, nell'episodio 6x15 di The Walking Dead

Ce lo dimostra Carol, con la sua decisione ponderata - non è stata scatenata dalla morte di Denise, né da quella di Paula: è il punto d’arrivo di un percorso inarrestabile - che rimette in gioco alcuni snodi narrativi fondamentali.

Rick confessa a Morgan di aver sbagliato ad allontanare Carol e di aver finalmente compreso le sue ragioni. Carol, al contrario, con quell'allontanamento aveva trovato se stessa, il suo bisogno di sopravvivere secondo le proprie regole.

Due visioni opposte del mondo si scontrano ripetutamente in questo episodio. Rick e Morgan, Carol e i Salvatori, Dwight e Daryl.

I conflitti saranno anche il sale della vita, ma quando a dominare è la morte, sono un ultimatum: adattati o muori. Uccidi o sarai ucciso.

Morgan nell'episodio 6x15 di The Walking Dead

Carol e Daryl hanno bisogno di sfuggire alle regole che hanno rispettato per tanto tempo. La loro famiglia li insegue, ma non sarà lei a trovarli: a entrambi viene presentato il conto delle infrazioni.

Contravvenire alle regole costa caro, lo sappiamo, ma c’è anche qualcos’altro. Agire seguendo il proprio istinto e le proprie necessità significa anche mettere in pericolo gli altri. E nella famiglia di Rick Grimes, chi è in difficoltà non viene abbandonato.

Non a caso, è inseguendo Carol e Daryl che Morgan, Glenn e Michonne finiscono nei guai. Rick, invece, accetta di tornare a casa. La sua famiglia ha bisogno di lui, perché lo scontro con Negan è alle porte e perché il mondo è diventato più grande.

Carol non può più sopravvivere indisturbata, da sola: i Salvatori sono ovunque, perché il mondo è più grande… E più spaventoso. Daryl non può più cercare vendetta senza pagarne le conseguenza, perché il mondo è più grande… E ti presenta il conto. Sono finite le eccezioni alle regole. È il momento di guardare in faccia la realtà: in questo mondo

Non c’è ragione, solo il torto che non ti trascina a fondo

E improvvisamente, le ragioni di Morgan appaiono più sensate: noi abbiamo sempre visto la sua “debolezza” con il Lupo come causa del rapimento di Denise, ma lui rilegge la storia da un altro punto di vista. Ha lasciato vivere un nemico, che ha catturato Denise… Ma che si è anche sacrificato per salvarle la vita. È cambiato davvero. E ha rimesso in discussione tutte le nostre certezze.

Le lacrime, il panico, l’ansia di Carol di fronte ai Salvatori sono i nostri. E non nascono dalla paura, bensì dalla consapevolezza che bisogna fare ciò che non si vuole.

Uccidi o sarai ucciso… Per dimostrare che puoi ancora amare. Puoi ancora uccidere per qualcuno: per te stessa e per la tua famiglia, per impedire ai Salvatori diretti ad Alexandria di arrivarci. Mentre tutto, ancora una volta e a un passo dalla fine di un'era - quella senza Negan - viene rimesso in discussione. E ci fa girare la testa…

Nell'ultimo episodio di The Walking Dead...arriva Lucille!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.