FoxCrime

Himitsu The Top Secret, è arrivato in Italia il manga di Reiko Shimizu

di -

È finalmente disponibile il primo volume del manga di Reiko Shimizu. Pubblicato da GOEN, Himitsu ritrae un futuro in cui si possono estrarre i segreti dal cervello.

un illustrazione di Himitsu The Top Secret

80 condivisioni 15 commenti 5 stelle

Share

Da pochi giorni è arrivato nelle edicole e nelle fumetterie il primo volume di Himitsu The Top Secret, il nuovo manga di Reiko Shimizu. Pubblicato da RW Edizioni GOEN, Himitsu è una serie poliziesca di 12 volumi molto celebre in Giappone.

Questo manga coniuga intricati casi polizieschi alla True Detective, speculazioni fantascientifiche in stile Black Mirror e killer sadici e raffinati quanto Hannibal. Un mix irresistibile che ha decretato il successo del manga, da cui nel 2008 è stata tratta una serie animata di 26 episodi.  

È disponibile il primo volume di Himitsu, il nuovo manga poliziesco di Reiko ShimizuHDHakusensha
La copertina originale del primo volume di Himitsu

LA GENESI

Dopo aver raggiunto il successo con Kaguyahime (pubblicato in Italia con il titolo La Principessa Splendente da Planet Manga), nel 1999 Reiko Shimizu realizzò una storia autoconclusiva intitolata Himitsu, il termine giapponese utilizzato per descrivere qualcosa di segreto. Il successo fu tale che decine di lettori scrissero alla redazione di Melody (la rivista mensile su cui venne serializzato) chiedendo a gran voce un seguito. 

Due anni dopo la mangaka esaudì le loro richieste e cominciò la serializzazione della sua opera più adulta e apprezzata. Prima di arrivare in Italia, dove da pochi giorni è disponibile il primo volume, la serie è stata pubblicata in molte nazioni del sud est asiatico e in Francia. Il manga si è concluso con il dodicesimo volume, ma la sua fama è tale che è stato pubblicato anche uno spin-off in tre parti, intitolato Season 0.

Mentre gli estimatori italiani della geniale autrice possono gioire del suo ritorno nel Bel Paese, i fan giapponesi attendono l'uscita al cinema di un adattamento cinematografico in live-action. Il film di Himitsu sbarcherà nei cinema del Sol Levante 6 agosto 2016

LA TRAMA

La storia autoconclusiva che fu l'inizio di tutto è ambientata negli Stati Uniti del 2055, dove a capo della Casa Bianca c'è un presidente senza macchia e amatissimo dalla gente. La sua morte in circostanze poco chiare spinge la polizia a sperimentare per la prima volta un'avveniristica tecnologia, la risonanza magnetica tomografica. A patto di recuperare l'encefalo intatto dal cadavere entro dieci ore dal decesso, sarà possibile ricavare dal cervello tutto ciò che la persona ha visto negli ultimi due anni di vita.

Questa sorta di video, pur dettagliatissimo, è privo di audio ed è per questo motivo che viene ingaggiato un esperto di lettura delle labbra. Kevin Loomis si ritroverà così a osservare il mondo attraverso gli occhi di un uomo straordinario, tentando di svelare il mistero della sua morte e scoprendo il suo unico segreto. 

La crime story Himitsu è finalmente disponibile in ItaliaHDHakusensha
Un'illustrazione a colori con Maki

I protagonisti della serie però sono i detective Maki e Aoki, membri del team della polizia giapponese che si occupa di utilizzare questa tecnica. In ogni volume la squadra tenterà di fare luce su omicidi e altri crimini rimasti insoluti, visionando le immagini estratte dal cervello delle vittime. Si tratta di compito gravoso che spesso porta gli investigatori alla follia o al suicidio: il protagonista Maki è infatti l'unico sopravvissuto alla visione degli efferati delitti di un omicida seriale che ha terrorizzato il Giappone.

Nel primo volume potrete leggere la storia autoconclusiva e la prima indagine di Maki e Aoki. I due investigatori tenteranno di fare luce sulle connessioni tra una serie di suicidi di giovanissimi ospiti di un riformatorio.

Le indagini di Himitsu sono sempre sorprendenti e ricche di spunti di riflessione sull'impatto delle nuove tecnologie sulla privacy delle persone, il tutto coniugato con uno stile grafico elegante, minimale e dal taglio fortemente cinematografico. In questo speciale televisivo giapponese doppiato in inglese Reiko Shimizu spiega come sia nata l'opera e quali tecniche di disegno abbia utilizzato per la sua realizzazione. 

Colpita da un episodio di cronaca nera giapponese rimasto irrisolto perché il principale sospettato si era suicidato, l'autrice ha immaginato una tecnica che consentisse di scoprire la verità in casi misteriosi, portando però con sé gravi problemi etici e morali. Con un taglio adatto a un pubblico maturo, Himitsu esplora anche il profondo impatto che questa invasione della mente ha sulla società giapponese e sui crimini stessi.

Il livello qualitativo delle storie e dei disegni di questo manga è così alto che la lettura è stata raccomandata dalla giuria del Japan Media Arts Festival nel 2007 e nel 2008.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.