FoxCrime  

O.J. is Innocent: Martin Sheen produrrà una serie per dimostrarlo

di -

Martin Sheen produrrà Hard Evidence: O.J. is Innocent, la nuova docuserie che sostiene l'innocenza di O.J. Simpson, ritenuto da molti colpevole di duplice omicidio.

Martin Sheen, produttore della nuova serie su O.J. Simpson

52 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

"O.J. is innocent and I can prove it": il titolo del libro pubblicato nel 2012 dall'investigatore privato William C. Dear non lascia spazio ai dubbi

E "Hard Evidence: O.J. Is Innocent", adattamento TV del libro, è un titolo altrettanto diretto, su cui Martin Sheen ha deciso di investire. 

Ci metterà in fatti la voce (in veste di narratore della nuova docuserie, non potendo recitarvi per via dell'esclusiva che lo lega a Netflix per la serie Grace e Frankie) e avrà anche il ruolo di produttore esecutivo.

Martin Sheen, produttore di Hard Evidence: O.J. is Innocent

A meno di una settimana dal lancio de Il caso O.J. Simpson su FoxCrime (ogni mercoledì dal 6 aprile), la notizia-bomba rimette tutto in gioco. Ma in molti non ne sono rimasti sorpresi.

Quando si riporta "in voga" un argomento così seguito, come quello che è stato definito "il processo del secolo" scorso, è inevitabile che spuntino altre teorie a riguardo.

La curiosità è alle stelle, soprattutto per chi, all'epoca, aveva seguito il processo per gli omicidi di Nicole Brown e Ron Goldman.

Le prove erano tutte contro O.J. L'assoluzione arrivò a pochi anni di distanza dalle rivolte scoppiate in seguito all'assoluzione degli agenti di polizia che picchiarono Rodney King, e tutti i giornali scrissero la stessa cosa: O.J. è stato lasciato andare per evitare che a Los Angeles scoppiasse una guerra civile, minacciata dagli attivisti.

Rodney King, brutalmente picchiato dalla polizia di Los Angeles nel 1991

Ora, a oltre vent'anni di distanza, le nuove generazioni si confrontano con l'accurata ricostruzione di American Crime Story, e l'anno prossimo - "Hard Evidence: O.J. is Innocent" andrà in onda nel 2017 su Investigation Discovery Channel - lo faranno con la tesi sostenuta dagli innocentisti.

Martin Sheen, che in TV è stato l'indimenticabile Presidente Bartlet di The West Wing, ha voluto farsi garante di questa tesi opposta a quella più gettonata, che dà per scontata la colpevolezza di O.J., soprattutto grazie al lavoro di Dear, che ha investigato per vent'anni sul duplice omicidio di cui venne accusato Simpson e che nel suo libro parla di nuove prove. Fra cui compare il famoso coltello, la presunta arma del delitto mai ritrovata, che un agente di polizia avrebbe sottratto facenodola ricomparire poco tempo fa.

O.J. Simpson in una delle immagini più famose del processo che lo vide imputato per omicidio

E non è finita qui. Anche il network ESPN dirà la sua, quest'estate, con una docuserie in 5 parti intitolata: "O.J.: Made in America".

Le prime indiscrezioni parlano di una ricostruzione oggettiva del processo e della carriera sportiva di O.J., grande campione di football.

Perché, come ben sappiamo, a Hollywood si batte il ferro finché è caldo...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.