FOX  

Outcast: intervista in esclusiva a Paul Azaceta

di -

In attesa dell'anteprima di Outcast il 23 aprile al Napoli Comicon, Il disegnatore dell'ultima creatura di Robert Kirkman ci parla del suo lavoro, del personaggio protagonista e della collaborazione con Robert Kirkman.

169 condivisioni 26 commenti 4 stelle

Share

Outcast, l'ultima creatura di Robert Kirkman, nasce anche dall'esperienza fatta con The Walking Dead.

Ce lo ricorda Paul Azaceta, il talentuoso disegnatore di Outcast, in questa intervista esclusiva con MondoFox.

Ce lo ricorda per raccontarci come una delle serie più attese dell'anno sia arricchita dall'esperienza di Kirkman, già dietro le quinte dell'adattamento televisivo del suo fumetto più famoso.

Per Azaceta, e per chiunque legga Outcast (edito in Italia da saldaPress), ogni nuovo numero è una scoperta.

Un viaggio in profondità dentro ciò che per Kirkman, ormai lo sappiamo bene, rappresenta il vero orrore: il mostro nascosto dentro ognuno di noi.

La serie farà il suo debutto a giugno su FOX, ma verrà presentata in anteprima il 23 aprile al Comicon di Napoli

Outcast: il fumetto e la serie TV

Al contrario di quando accade ai protagonisti di The Walking Dead, però, Kyle Barnes è solo, mentre si confronta con se stesso e con il suo passato oscuro.

Isolato, abbandonato da tutti, terrorizzato dalla consapevolezza che l'orrore che lo circonda nasce proprio da lui, Kyle deve prendere una decisione difficile.

Deve uscire allo scoperto, analizzare il problema, affrontarlo e provare a sconfiggerlo.

Per tutta la vita è scappato, fuggendo da ciò che sperava scomparisse da solo, ma l'orrore e la paura non l'hanno mai abbandonato.

Kyle, come emerge anche dalle parole di Azaceta (una delle due persone al mondo che lo conoscono meglio), non ha un posto in cui nascondersi.

Fuggire dalla propria vita è impossibile. Si può provare a cambiarla, però, quella vita.

Un'immagine della prima stagione di Outcast

E Kyle è sicuramente un personaggio simbolo del cambiamento che nasce dal sacrificio, dal coraggio di affrontare (letteralmente) i propri demoni e dal bisogno di esorcizzarli.

Outcast è un fumetto straordinario, con un personaggio straordinario e una storia che ti tiene col fiato sospeso.

Prima ancora di arrivare al grande pubblico della TV, col volto di Patrick Fugit, è già leggenda.

E quando sul piccolo schermo ci arriverà davvero, a giugno, in prima assoluta e in contemporanea con gli Usa su FOX, noi saremo pronti per una serie e un personaggio destinati a lasciare il segno.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.