Percy Jackson, Rick Riordan anticipa qualche spoiler sul nuovo romanzo

di -

Alla Children’s Book Fair di Bologna, l'autore di Percy Jackson racconta il suo nuovo libro ai fan e dice no a altri adattamenti cinematografici dei suoi romanzi.

L'autore Rick Riordan

4 condivisioni 0 commenti

Share

La lunga fila di giovanissimi lettori in attesa di Rick Riordan dovrebbe far ricredere gli adulti che pensano che gli adolescenti non amino la lettura. Alla Children’s Book Fair di Bologna sono stati più di un migliaio i ragazzi che hanno atteso pazientemente in fila per ore, per poter dialogare con il papà di Percy Jackson, ospite d'onore dell'evento. 

Bambini, adolescenti, studenti universitari e anche qualche adulto hanno composto la platea calorosa di un Teatro Duse gremito, letteralmente in visibilio per lo scrittore statunitense che ha venduto 40 milioni di copie nel mondo. Esprimendosi in perfetto italiano, Riordan ha intrattenuto il pubblico per oltre un'ora, presentando la sua nuova fatica: Le Sfide Di Apollo, in uscita a giugno in Italia.

Le Sfide Di Apollo

La nuova serie di Rick Riordan segue gli eventi immediatamente successivi al ciclo Eroi dell'Olimpo e sarà composta da 5 romanzi. Nel primo volume, The Hidden Oracle, ci sarà anche un po' d'Italia: tra i nuovi personaggi figura anche una ragazza romana di nome Chiara Benvenuti, figlia della dea Tike.

Rick Riordan sfida a Bologna di Le Sfide Di ApolloHDDisney-Hyperion
La copertina originale del libro

Il ritorno più atteso (e già confermato da Riordan) è però quello di Percy Jackson, il suo personaggio più amato, sbarcato qualche anno fa anche al cinema. Anche se il protagonista assoluto sarà Apollo, il romanziere statunitense ha ammesso che il suo personaggio più noto ha un posto speciale nel suo cuore.

Mai più al cinema

Educato, puntuale e alla mano, Rick Riordan si adombra solo quando si arriva a parlare degli adattamenti cinematografici tratti dalle sue opere. Durante il dibattito bolognese, lo scrittore ha ribadito di essere rimasto fortemente deluso dai rimaneggiamenti subiti dalla sua opera al cinema. Insomma, la delusione è stata tale da spingerlo a non vedere i film in questione. La Stampa riporta il suo scorato commento a riguardo:

Mi hanno promesso tante cose ma poi non hanno accolto nessuna delle mie obiezioni. Ho capito che volevano creare film completamente diversi dal mio libro. Non sono mai andato a vederli.

Per i tanti lettori che non hanno potuto essere a Bologna, grazie a un fan che ha ripreso l'evento è possibile ascoltare l'intero intervento dell'autore: 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.