FoxLife  

Lea Michele ricorda Cory Monteith con un tatuaggio

di -

La commozione corre sul web. Lea Michele ricorda la nonna e l'ex fidanzato Cory Monteith, morto nel 2013, con due piccoli tatuaggi: una tazza di caffè e il numero 5.

Lea Michele sul red carpet di Scream Queens

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Un tatuaggio per ricordare qualcuno che se n'è andato. Lea Michele ha scelto un disegno indelebile sulla pelle per rendere omaggio a due persone speciali che non fanno più parte della sua vita: la nonna e Cory Monteith.

L'anziana donna è venuta a mancare da poco e l'attrice - attualmente nel cast di Scream Queens, che debutterà in anteprima assoluta su FOX martedì 24 maggio alle 21 - ha optato per un singolare tributo alla sua memoria, un "mini tattoo" di una tazza di caffè.

Questa settimana ho perso la mia meravigliosa nonna. Non era la classica nonna. Mi ha dato la mia prima tazza di caffé quando avevo 8 anni. Ha fatto commenti inappropriati su tutti i ragazzi che ho avuto. Non mi ha mai fatto una torta o un maglione. Ma era mia nonna e io le volevo bene... Più di ogni altra cosa... Ti amo, nonna.

Le parole di Lea hanno toccato il cuore dei follower, che in tantissimi le hanno scritto per farle sentire il loro affetto, ma il momento più commovente doveva ancora arrivare.

Poche ore dopo, infatti, l'attrice ha pubblicato su Instagram la foto di un secondo tatuaggio, un piccolo "5", commentando: "E un altro... per il mio quarterback... #5".

And one more.. for my Quarterback.. #5 ❤️

A photo posted by Lea Michele (@msleamichele) on

Il riferimento a Finn Hudson, il personaggio interpretato da Cory Monteith in Gleeè stato subito evidente e i fan sono stati travolti dall'emozione al ricordo del giovane attore morto nel 2013 per un fatale mix di alcol e droga.

Lea, che all'epoca era la sua fidanzata, ha lottato a lungo per superare il dolore e dopo una difficile battaglia ce l'ha fatta. Da sola, come ha raccontato in un'intervista a Flare:

Volevo essere sicura di stare bene con me stessa, di essere forte e felice per conto mio. Non volevo che nessuno riempisse un vuoto. Desideravo essere di nuovo completa: non doveva arrivare qualcuno a mettere insieme i pezzi. Dovevo farlo da sola.

Il tatuaggio in memoria di Cory è il "sigillo" alla sua vittoria.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.