Neil Gaiman ci ripensa: scriverà la serie di Buona Apocalisse A Tutti

di -

Dopo la morte di Terry Pratchett, Neil Gaiman non voleva più lavorare sulla serie TV di Buona Apocalisse A Tutti. A convincerlo è stato proprio l'amico scomparso.

Due copertine di Good Omens

40 condivisioni 1 commento

Condividi

Neil Gaiman ha ceduto. Nonostante avesse promesso di non lavorare più al progetto di Good Omens dopo la scomparsa del collega Terry Pratchett, ha annunciato di aver cambiato idea e che s'impegnerà in prima persona a scrivere l'adattamento televisivo del libro frutto della collaborazione tra l'inventore di Sandman e il creatore del Mondo Disco.

Buona apocalisse a tutti

Scritto a quattro mani da due degli autori fantastici più amati dell'ultimo secolo, Good Omens che ha saputo mantenere un posto speciale nel cuore dei lettori sin dal 1990, quando arrivò con successo in libreria. 

Neil Gaiman scriverà la serie TV di Buona Apocalisse A Tutti!HDMondadori
La copertina dell'edizione italiana

Il romanzo vede per protagonisti Crowley e Azraphel, un angelo e un demone ormai abituatisi alla vita nel mondo umano. A rovinare il loro gradevole soggiorno tra gli uomini sta per arrivare nientemeno che l'Apocalisse. I due però non sono pronti a tornare nei rispettivi regni, rinunciando alle comodità della Terra. Si mettono perciò alla ricerca dell'Anticristo, che si rivela essere ancora un ragazzino. Crowley e Azraphel scenderanno quindi in campo per tentare, con un'educazione corretta, d'impedire la fine del mondo in cui tanto amano vivere. 

Questa irriverente parodia del genere apocalittico è comparsa anche nella classifica dei 100 libri più amati del Regno Unito. In Italia il volume è stato pubblicato da Mondadori con il titolo Buona Apocalisse A Tutti!

Good Omens e cattivi presagi

Sin dalla pubblicazione Good Omens ha attirato l'attenzione di cinema e televisione. Lo stesso Gaiman ha raccontato di come si sia tentato molte volte di produrre un adattamento, anche se purtroppo nessuno degli adattamenti è andato in porto.

Nel 2002 ci aveva provato anche il visionario regista Terry Gilliam e aveva già scelto i due protagonisti, Johnny Depp e Robin Williams. Sulla carta era un progetto strepitoso, ma all'indomani dell'undici settembre nessuno a Hollywood aveva voglia di film apocalittici, nemmeno se ironici. 

Good Omens, Terry Pratchett persuade Neil Gaiman a scrivere la serie TVHDGettyImages
Terry Pratchett

Nel 2011 era stato lo stesso scrittore inglese ad annunciare l'adattamento televisivo  dell'opera sul suo sito. Il comico e membro dei Monty Python Terry Jones e Gavin Scott erano stati scelti per scrivere il copione, ma poi il progetto è naufragato silenziosamente. 

L'unico adattamento ad oggi riuscito è quello radiofonico di BBC4, fortemente voluto da Gayman affinché il Pratchett, già molto malato, potesse vedere una trasposizione della loro opera mentre era ancora in vita. 

Addio, arrivederci, ciao

Terry Pratchett è morto il 12 marzo 2015, all'età di 66 anni. Come riportato da The Guardian, Gaiman era fermamente contrario all'idea d'intervenire di nuovo sul progetto Good Omens e rispondeva così alle richieste di tornare sul romanzo apocalittico scritto insieme all'amico: 

Assolutamente no. Io e Terry avevamo un patto che prevedeva che avremmo lavorato su Good Omens solo in coppia. Tutto quello che è mai stato scritto a riguardo, anche le frasi per i segnalibri e altri dettagli simili, è stato frutto della nostra collaborazione. Tutto. Per questo motivo, assolutamente no. 

A fargli cambiare idea è stato proprio Terry Pratchett, ben consapevole della decisione del collega a riguardo. Il creatore del Mondo Disco ha lasciato una lettera al suo collega, che è stata recapitata a Gaiman solo dopo la sua morte, in cui lo esortava a continuare il lavoro sull'adattamento televisivo del loro romanzo. 

Ricevuta la benedizione dell'amico, Gaiman non ha proprio potuto rifiutare e attualmente, oltre a seguire da vicino l'adattamento di Sandman, sta lavorando alla scrittura dell'adattamento televisivo del romanzo apocalittico. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.