FOX  

The Walking Dead mostra la piaga zombie in Europa con un nuovo fumetto

di -

The Walking Dead: The Alien ci racconta cosa succede nell'Europa infestata dagli zombie di Robert Kirkman. A scrivere il fumetto c'è Brian K. Vaughan, autore di Saga e Y: The Last Man.

La copertina della one-shot di Brian K. Vaughan e Marcos Martin

269 condivisioni 75 commenti

Condividi

Alla fine, anche Brian K. Vaughan ha deciso di creare una storia ambientata nel mondo di The Walking Dead.

Lo scrittore si è già destreggiato tra scenari post-apocalittici e pillole horror grazie ai fumetti Y: The Last Man e Saga. Ora, con la benedizione di Robert Kirkman, ha dato vita a una one-shot che ci porta in un terreno ancora inesplorato da fumetto e serie TV originale: l'Europa.

Una Barcellona sconvolta dalla piaga zombie fa da sfondo al nostro incontro con l'audace Claudia e il più insicuro Jeff, un americano arrivato nel vecchio continente alla ricerca di sé stesso.
In un'intervista a CBR, Vaughan ha rivelato che Kirkman sarebbe stato contento di lasciargli usare Rick e gli altri personaggi che già conosciamo. Lui, però, ha voluto lavorare su alcuni elementi appena accennati nel fumetto originale. Uno dei suoi protagonisti, infatti, ha un importante legame con uno dei sopravvissuti di Atlanta.

The Walking Dead: The Alien, disegnato da Marcos Martin, è disponibile per il download su Panel Syndicate, un sito (legale) dove gli utenti pagano quanto vogliono per leggere le storie che vi sono ospitate.

Zombie, Jeff e Claudia: i personaggi disegnati da Marcos MartinHD©Brian K. Vaughan/Marcos Martin
I protagonisti di The Walking Dead: The Alien disegnati da Marcos Martin

In attesa e nella speranza che il fumetto arrivi anche in Italia - magari grazie a Saldapress, che ha l'esclusiva per le opere di Kirkman nel nostro Paese - ecco un breve riassunto degli eventi. SPOILER, ovviamente!

Il giovane Jeff, in viaggio a Barcellona, assiste alla brutale morte di un ragazzino per le vie dalla città, ormai conquistata da un esercito di zombie. Siamo ancora agli inizi della piaga e il protagonista crede (o forse spera) che gli erranti abbiano ancora un po' di umanità in loro, come dimostra la sua esitazione prima di reagire ai brutali attacchi.

Jeff viene salvato d'improvviso da Claudia, una donna che va in giro per la città armata di una lancia e protetta da una pesante armatura. Per lei, parlare di "fine del mondo è esagerato" nel caso di Barcellona: la città è stata messa a dura prova molte volte nel corso dei secoli, ma in qualche modo è sempre riuscita a superare anche i periodi più brutali.

Claudia rivela a Jeff di voler salpare per gli Stati Uniti: ci sono voci che qualcuno, oltreoceano, potrebbe aver trovato un modo per combattere l'epidemia. Jeff è contento di unirsi a lei: aveva tentato di prendere un volo per tornare a casa e rivedere il fratello, costretto in ospedale, quando gli aeroporti erano stati chiusi d'improvviso.

I due usano i tunnel sotto la città per arrivare al porto. Dopo aver affrontato un'orda di zombie, finalmente salgono a bordo di una nave ma, a sorpresa, un errante li attacca e li fa cadere in acqua. Jeff riesce a salvare la vita di Claudia ma, quando la vottoria sembra vicina, il ragazzo capisce che non riuscirà a sopravvivere alle proprie ferite.

Prima di morire dissanguato, Jeff chiede a Claudia di dare un messaggio a suo fratello Rick: "Digli che al suo fratellino dispiace non essere mai riuscito a ripagarlo per tutte le volte che ha combattuto per lui".

Gli zombie invadono Barcellona nel fumetto di Brian K. Vaughan e Marcos MartinHD©Brian K. Vaughan/Marcos Martin

Robert Kirkman inserirà qualche riferimento alla storia di Jeff Grimes creata da Vaughan nei prossimi numeri di The Walking Dead? O magari si è lasciato ispirare a sua volta dalla one-shot per inserire qualche elemento nella serie TV?

Non ci rimane che attendere per scoprire se questa breve storia avrà un impatto sul destino di Rick e del suo gruppo - che, nel frattempo, sta vivendo momenti orrendi sul piccolo schermo a causa del brutale Negan.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.