FOX  

Le Regole Del Delitto Perfetto 2: il nostro commento al finale

di -

Tutto viene a galla in questo finale di stagione, nel quale scopriamo (finalmente) quanto il passato di Annalise sia legato a doppio filo al presente di Wes

398 condivisioni 73 commenti

Share

Le Regole Del Delitto Perfetto è stato lo show rivelazione dello scorso anno con la sua prima prova, e con questa seconda stagione si è riconfermato come uno degli show più intricati, complessi e forti del piccolo schermo. L'ulteriore approfondimento ed esplorazione del personaggio di Annalise Keating ha confermato, oltre che l'innegabile talento, anche il meritato Emmy vinto da Viola Davis.
Il momento in cui lei torna a casa per riprendersi e capire come essere nuovamente l'avvocatessa Annalise invece della donna Anna Mae è stato la ciliegina sulla torta di questo personaggio, sempre più sfaccettato. 


Complessivamente, la trama e gli intrecci di questa seconda stagione si sono spinti ancora più in là rispetto a quelli messi in scena nella prima. È innegabile però che in alcuni momenti lo spingere troppo sull'acceleratore ci fa balzare alla mente la stessa domanda che spesso si pongono i Keaton 5: "Ci siamo spinti troppo oltre?".
Di carne al fuoco e sottotrame da risolvere in questi ultimi due episodi ce ne era davvero molta, e per questo motivo abbiamo affrontato il season finale de Le Regole Del Delitto Perfetto 2 un po' come la mamma piromane di Annalise alla finestra.

Ophelia alla finestra

Anche stavolta Peter Novak e gli altri sceneggliatori di Shondaland si sono presi gioco di noi. Ci hanno sconvolto facendoci credere che Wes avesse accoltellato sua madre, ma poi con un ennesimo sapiente gioco ad incastri ci mostrano come la morte di Rose fosse ben più complessa rispetto alla soluzione suggerita al termine dello scorso episodio. Gli scontri tra Annalise e i Mahoney, il tradimento di Frank nei confronti della Keating e la rivelazione di chi sia il vero padre di Gibbins sono tutti elementi che ci mostrano come le conseguenze presenti e future dei personaggi de Le Regole Del Delitto Perfetto siano più ramificate nel passato rispetto a quanto ci aspettassimo.

Il rapporto tra Annalise e Wes viene finalmente svelato del tutto, con Annalise pronta a fare ammenda mettendo tutte le carte sul tavolo nei confronti di quello studente che vede come il figlio che non ha mai avuto. Peccato che la posizione di lui nei confronti di lei non sia inspiegabilmente all'altezza del momento. Troppe bugie o troppa ostinazione da parte dello studente? Wes avrà anche perso sua madre, ma Annalise ha perso un figlio.
Proprio sulla perdita del bambino di Annalise ci sentiamo di doverci soffermare. Sapevamo che sarebbe successo, ma quello che non ci aspettavamo era un momento così emozionante: dall'incidente all'operazione fino all'arrivo di Sam ci sentiamo davvero male per Annalise, mentre Viola Davis ci dimostra per l'ennesima volta di che pasta è fatta.

Se la perdita del figlio è stata probabilmente la prima crepa nel matrimonio tra Sam e Annalise, di certo è stata la genesi del personaggio di Frank come oggi lo conosciamo. Grazie a questo tragico tuffo nel passato abbiamo finalmente scoperto il debito che ha portato Delfino a uccidere Lila per conto di Sam. Frank si pone ancora una volta come colui che dà il via a una catena di eventi inarrestabile: per colpa sua Annalise perde un figlio, per questo motivo poi lui deve uccidere la Stangard, e a causa di questo omicidio di conseguenza muore Sam e tutti si ritrovano nel vortice di una scia di cadaveri e autodistruzione che chissà quando finirà. 

Una cosa che è certa è che ormai i Keaton Five sono tanto esperti quanto esasperati nell'affrontare le situazioni torbide, e lo dimostrano durante i loro colloqui indagatori voluti dal procuratore che sta cercando di mettere alle strette Annalise. Non sono più studenti ai quali trema la voce e sudano le mani, ma (semi) professionisti ormai abituati a dover mentire per salvarsi la pelle
Una menzione d'onore va al momento in cui Annalise li butta fuori di casa e i ragazzi decidono di passare le loro presunte ore in libertà dandosi alla pazza gioia. Nessuno scommetterà un centesimo sulla relazione tra Asher e Michaela, ma la scena tra di loro è il colpo di scena (e non solo) più forte di questo finale di stagione! 

Michaela e Asher si danno alla pazza gioia

Ci sentiamo però di dare le medaglia per miglior rivelazione a Laurel, vera scoperta di questa seconda stagione.
La Castillo si è conquistata un posto nel nostro cuore episodio dopo episodio: già dal suo incontro coi suoi Laurel ci aveva fatto intuire di che pasta era fatta, ma prendendo (momentaneamente) il posto di Bonnie e dimostrandosi sempre quella con più sale in zucca (a parte quando è ubriaca) ci ha definitivamente conquistati. Un altro pregio inestimabile di Laurel è che non ha peli sulla lingua quando si tratta di uscirsene con informazioni scomode, e lo ha dimostrato in questo finale nel quale era ebbra di informazioni pruriginose: per fermare Connor ha dichiarato il falso ad Oliver, dicendogli che Frank sparò ad Annalise. Non contenta si è presentata alla porta della professoressa confessandole il coinvolgimento di Frank nell'assassinio di Lila. Ora non facciamo altro che chiederci quando questa sua sete di verità le si ritorcerà contro.

Laurel lascia il pranzo di natale

 

La chiusura del caso Hapstall è stata tanto veloce quanto inaspettata. Alla fine l'assassino era Caleb, e mai avremmo sospettato di lui. Ammettiamolo: il fatto che fosse stato rapito da Philip non aveva preoccupato quasi nessuno, e saperlo killer dei propri genitori per l'eredità ci ha lasciato un po' basiti. Questo nodo è stato sciolto forse un po' troppo frettolosamente lasciandoci con qualche perplessità in merito, ma il sollievo di vedere questo caso e tutto ciò che gli gira intorno definitivamente archiviato ci sembra un'ottima cosa per questo finale di stagione.

Come da tradizione, anche questa stagione di Le Regole Del Delitto Perfetto si chiude col morto, anche se stavolta il colpo di scena è più funzionale perla terza stagione che emozionale. Sempre come da tradizione Wes porta davvero tanta, tanta sfortuna. Chi avrà ucciso il suo padre biologico? Sarà stato Frank? Per scoprirlo ora non ci resta che aspettare il ritorno di Annalise e dei Keaton Five.

 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.