FoxCrime

The Dressmaker, la vendetta di Tilly sbarca nelle librerie italiane

di -

Mondadori porta nelle librerie il romanzo d'esordio della scrittrice australiana Rosalie Ham. Da The Dressmaker è stato tratto un lungometraggio con Kate Winslet.

Kate Winslet nel ruolo di Tilly

61 condivisioni 5 commenti

Condividi

In contemporanea con l'arrivo nelle sale italiane di The Dressmaker, Mondadori porta nelle librerie il romanzo da cui è stato tratto. The Dressmaker, pubblicato nel 2000 in Australia, è stato il fortunatissimo esordio dell'autrice Rosalie Ham, diventato un piccolo caso editoriale in patria. Al centro del romanzo e del film c'è il ritorno nel paese natale di Myrtle Dunnage (detta Tilly), abile sarta con tanti conti in sospeso con i concittadini di Dungatar

Un tuffo nell'assolata Australia

La storia, ambientata nel 1951, prende il via da Dungatar, un piccolo manipolo di case sperso tra centinaia di ettari coltivati a grano e sorgo, nella zona del continente australiano che funge da granaio per l'intera nazione. Il piccolo assembramento umano è costituito da un manipolo di case allineate sulla via principale, un paio di servizi essenziali (emporio, farmacia, posta e pub/hotel) e una casa posta sull'unica collina della zona.

In quella solitaria dimora vive lontana da tutti Molly la pazza. La donna è la madre di Tilly, impazzita dal dolore quando la figlia è stata costretta in giovane età ad allontanarsi da casa dopo una tragica vicenda, uno dei segreti che l'intera cittadina custodisce gelosamente. 

Mondadori pubblica in Italia The Dressmaker di Rosalie HamHDGettyImages
L'autrice Rosalie Ham

Non deve essere stato difficile per l'autrice immaginarsi la vita ai confini del mondo, selvaggia e intensa. Rosalie Ham è nata e cresciuta nella stessa regione dove è ambientato il romanzo e ha vissuto la sua giovinezza in una fattoria dove il padre coltivava i cereali, giocando tra ruscelli e infiniti campi di grano. Un decennio più tardi la conterranea Jocelyn Moorhouse (regista, sceneggiatrice e produttrice di punta in Australia) si imbatte in una libreria nel romanzo ambientato nelle terre della sua giovinezza, lo legge e, conquistata, decide di trasformarlo in un film.

Ad eccezione di Kate Winslet, che la regista dichiara di aver immaginato da subito nei panni di Tilly, il cast prevede solo attori australiani di fama internazionale: Hugo Weaving (in un ruolo che richiama il suo primo grande successo Priscilla La Regina Del Deserto), Judy Davis, Liam Hemsworth (l'uomo che ha fatto rimettere la testa a posto a Miley Cyrus) e l'astro nascente Sarah Snook. Insomma, il gotha del cinema australiano è stato riunito per quello che poi si è rivelato il film dell'anno in patria. 

La vendetta torna di moda

The Dressmaker si apre con l'improvviso rientro a Dungatar di Tilly, decisa a prendersi cura della madre. Negli anni in cui è stata lontana ha imparato l'arte del cucito, si è trasferita in Europa ed è diventata una sarta contesa tra le grandi firme della moda, da Dior a Balenciaga.

Rientrata nel suo paesello e soffocata dalla mentalità retrograda e bigotta dei suoi abitanti, Tilly comincia a meditare vendetta verso i propri concittadini per quanto successo durante la sua infanzia, un punto di cucito alla volta. 

Arriva nelle librerie italiane il romanzo The DressmakerHDMondadori
La copertina italiana del romanzo

L'impresa però non è per nulla semplice perché Dungatar è un autentico covo di vipere, infestato di persone maligne, perverse e persino di pettegole che si appostano sotto la finestra di casa per spiarti. Date le dimensioni della città, le male lingue sono tenute in parte a freno dalla consapevolezza che tutti sanno tutto di tutti, perciò a ogni maldicenza arriva puntuale una vendetta.

Tilly però è appena rientrata e ha dalla sua parte solo l'elegantissimo sergente Ferrat, un'anziana martoriata dall'artrite e l'irascibile madre. Inaspettatamente però con la sua bellezza e gentilezza riuscirà a sedurre Teddy, il bellissimo spiantato della città, fermamente convinto che una redenzione per lei sia possibile. 

Tilly desisterà dai suoi piani di vendetta o si toglierà la soddisfazione di infliggere un meritato castigo ai suoi nemici, dopo aver trasformato il piccolo avamposto in un'elegante avanguardia della moda dell'epoca? A voi la scelta: potete andare al cinema e godervi il film australiano dell'anno (vi avevamo già mostrato due clip tratte dal film) o gustarvi la commedia nera di Rosalie Ham. 

Leggi tutte le recensioni di libri su MondoFox

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.