FoxLife

Prince, Sinéad O'Connor accusa Arsenio Hall

di -

La cantante Sinéad O'Connor accusa il conduttore TV Arsenio Hall di aver procurato la droga a Prince, forse morto per overdose. Hall smentisce e la trascina in tribunale.

Primo piano di Prince, Sinéad O'Connor e Arsenio Hall

2 condivisioni 0 commenti

Share

Continuano a succedersi controversi gossip sulla morte di Prince

Il cantante di Purple Rain, probabilmente morto per overdose, torna ad essere al centro delle polemiche in seguito ad alcune dichiarazioni rilasciate dalla cantante irlandese Sinéad O'Connor.

Primo piano di Sinéad O'ConnorHDGetty

Secondo quanto riportato dal DailyMail, l'interprete di Nothing Compares 2 U - scritta proprio da Prince - ha le idee chiare su chi sia stato a causare la morte del collega.

La O'Connor ha denunciato con un post pubblicato su Facebook il conduttore TV Arsenio Hall, reo (secondo la sua opinione) di aver sempre procacciato la droga a Prince, vittima di una forte tossicodipendenza che l'avrebbe condotto alla morte.

Chiunque immagini che Prince non sia stato per molto tempo tossicodipendente vive nel paese delle meraviglie. Arsenio, ti ho segnalato all’ufficio dello sceriffo di Carver County. Aspettati la sua chiamata, sono consapevoli del fatto che mi hai fatta ubriacare anni fa a casa di Eddie Murphy.

C'è un fondo di realtà o si tratta solo di vecchie ruggini?

Primo piano di Arsenio HallHDGetty

Arsenio Hall ha denunciato repentinamente la cantante per calunnia, ma le voci si sono diffuse ugualmente a macchia d'olio in tutto il mondo. Il conduttore TV - che ha dichiarato di aver visto Prince solamente un paio di volte - ha chiesto alla O'Connor un risarcimento di 5 milioni di dollari.

Primo piano di Arsenio Hall con PrinceHDGetty

Frattanto si continua ad indagare sul decesso di Prince, cercando di ricostruire le sue abitudini nell'ultimo periodo.

Secondo il suo chef personale Prince era molto malato. A testimoniarlo ci sarebbero la richiesta di pasti sempre più leggeri e facilmente digeribili e un dimagrimento molto vistoso.

Un'ultima indiscrezione arrivata dal New York Times, inoltre, fa riferimento ad una dipendenza da analgesici per cui Prince avrebbe chiesto aiuto ad uno specialista, il Dr. Howard Kornfeld.

Kornfeld, direttore di un centro di disintossicazione in California, avrebbe dovuto incontrare Prince pochi giorni dopo la sua morte, per poi trasportarlo nella sua struttura.

Purtroppo è stato troppo tardi.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.