FOX  

Pronti a danzare con il diavolo? Ecco il Red Devil di Scream Queens!

di -

In un horror (e Scream Queens lo è, a suo modo) il vero protagonista è il killer. Conosciamo meglio Red Devil, partendo da ciò che lo rende unico: la sua maschera.

113 condivisioni 3 commenti

Share

Scream Queens, l'ultima fatica televisiva del papà di American Horror Story Ryan Murphy, è "l'incontro perfetto tra Meangirls e Non aprite quella porta". Non siamo noi a dirlo, ma Billie Lourd - l'attrice che nella serie TV interpreta Sadie Swenson AKA Chanel #3.

Come in ogni horror che si rispetti, anche Scream Queens ha il suo serial killer con annessa scia di cadaveri insanguinati.

Di chi stiamo parlando? Ma del Red Devil, naturalmente. Il sadico assassino che - travestito da diavolo rosso, la mascotte del fittizio campus di Wallace - semina il panico tra le studentesse della confraternita Kappa Kappa Tua.

È lo stesso Ryan Murphy a mettere in chiaro le regole di questo gioco al massacro.

In ogni episodio qualcuno se ne va. Ed è sempre qualcuno per cui non ce lo si aspetta. L'assassino ha creato un regno di terrore. È molto simile a Dieci piccoli indiani. C'è un vero elemento d'attrattiva, perché continuamente ci si chiede "chi sarà fatto fuori questa settimana?" e "chi è l'assassino?". Ogni episodio offrirà indizi sulla sua identità che alla fine si congiungeranno.

Ma chi è l'uomo dietro il Red Devil? Naturalmente non possiamo svelarvi chi si cela sotto la maschera (sarebbe uno spoiler gigantesco!), ma possiamo raccontarvi meglio l'esperto di effetti speciali a cui dobbiamo dire grazie: David Leroy Anderson.

Anderson, che aveva già lavorato con Murphy in American Horror Story, ha impiegato più di 2 mesi di lavoro ma è riusciuto nell'improba impresa di creare un costume sexy e spaventoso al tempo stesso. Iconico, proprio come lo show da cui è uscito.

Curisosi di vedere il diavolo rosso in azione? Non vi resta che aspettare martedì 24 maggio alle 21.00 con la series premiere di Scream Queens in prima visione assoluta su FOX.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.