FOX

Terry Gilliam pronto a tornare al suo progetto su Don Chisciotte

di -

Il progetto su Don Chisciotte di Terry Gilliam risale addirittura al 2000 e non è mai stato portato a termine. Ora il regista di Brazil ci riprova con un nuovo cast.

Il regista Terry Gilliam e il disegno di Don Chisciotte di Picasso

24 condivisioni 2 commenti

Share

Come si dice: a volte ritornano.

E Terry Gilliam lo sa bene dal momento che ha provato tantissime volte di portare sul grande schermo il suo progetto The Man Who Killed Don Quixote.

Il primo tentativo risale addirittura al 2000 e avrebbe dovuto vedere Johnny Depp come protagonista, assieme a Jean Rochefort nei panni di don Chisciotte.

Il film affrontò una serie di sfortune incredibili, finendo con l’essere cancellato (su queste assurde vicende venne addirittura realizzato un documentario intitolato Lost in La Mancha nel 2002) e per molti anni non se ne parlò.

Terry Gilliam e Jean RochefortHDCopyright Lucy Darwin
Terry Gilliam e Jean Rochefort sullo sfortunato set di The Man Who Killed Don Quixote

Nel 2008 iniziò a circolare nuovamente voce di una possibile ripresa del progetto, con Robert Duvall per interpretare il personaggio di Cervantes e con Colin Farrell prima e Ewan McGregor poi a sostituire Depp.

Purtroppo però, nel 2010, il progetto venne ufficialmente accantonato. O così sembrava.

Sì, perché di pochi giorni fa la notizia che l’ex membro dei Monty Python ci stia riprovando, che abbia coinvolto un altro rappresentante del celebre gruppo comico britannico, ovvero Michael Palin (opzionato anche lui nel 2008 assieme a Duvall per interpretare don Chisciotte) e anche Adam Driver, il Kylo Ren di Star Wars, sarebbe della partita, nei panni del giovane protagonista.

Qui sotto potete trovare la trama che circola in giro per la rete e una delle concept art ad essa correlate:

 "C'è stato un tempo in cui Toby era un giovane studente di cinema pieno di ideali. Perciò decise di girare un film tratto dalla storia di Don Chisciotte in un grazioso villaggio spagnolo.

Ma quei giorni sono passati e ora Toby è un regista pubblicitario arrogante, libidinoso e insensibile. Il denaro e l'apparenza lo hanno corrotto, e mentre si trova in Spagna dove sta finendo di girare una pubblicità, deve giostrarsi tra la moglie del suo capo, Jacqui, un tempo disastroso e il suo stesso ego.

A questo punto una misteriosa zingara viene a cercarlo con una vecchia copia del suo film studentesco: Toby è sconvolto e decide di andare in cerca del paesino dove ha fatto il suo primo lavoro tanti anni prima. E scopre con orrore che il suo piccolo film ha avuto terribili effetti su questo posto tranquillo. Angelica, la ragazza innocente, è diventata una prostituta d'alto bordo e il vecchio che interpretava Don Chisciotte è impazzito e si è convinto di essere veramente il "cavaliere dalla triste figura".

Una serie di incidenti porta a un incendio che minaccia di distruggere il villaggio. Ricercato dalla polizia, Toby è "salvato" dal pazzo che lo scambia per il suo fedele scudiero Sancho, e si avvia in cerca della sua perfetta moglie, Dulcinea. Durante questo viaggio, Toby affronterà dei demoni, veri e immaginari, moderni e medievali. Verranno salvate delle damigelle, verranno completate delle giostre e verranno uccisi dei giganti! La realtà e la fantasia si confondono in questo strano viaggio, fino a uno spaventoso finale".

Una delle concept art del filmHDCopyright Terry Gilliam
Una delle concept art del film reperibili su internet

Il progetto vedrà finalmente la luce? O Terry Gilliam dovrà nuovamente piegarsi alla maledizione di Don Chisciotte di cui fu vittima anche Orson Welles il cui film venne iniziato nel 1957 e proposto incompleto solo nel 1992?

Possiamo solo sperare che non sia così e che finalmente il regista inglese possa finalmente trovare un po' più di fortuna.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.