FOX  

The Family: mistero e dramma umano fra realtà e fantasia

di -

La serie in onda su FOX ogni lunedì alle 22.00 ci racconta la storia del rapimento di un ragazzino. E le reazioni emotive della sua famiglia, che reagisce come può.

The Family: una serie sorprendente

225 condivisioni 70 commenti

Condividi

L'episodio pilota di The Family mi ha sopresa: avendo letto la trama, mi aspettavo un approccio diverso.

Invece, sono stata piacevolmente spiazzata: gli autori hanno scelto di puntare tutto sull'equilibrio fra il mistero (e la curiosità dello spettatore sulla sorte di Adam Warren) e le emozioni dei suoi famigliari.

Riferendosi, senza nemmeno nasconderlo troppo, agli agghiaccianti casi di cronaca che hanno visto persone rapite e segregate dai loro aguzzini per anni (impossibile non ricordare il caso di Natascha Kampusch, o quello di Michelle Knight e delle altre ragazze rapite da Ariel Castro), The Family si concentra non sullo scomparso, bensì su chi resta.

The Family: il poster ufficiale

Perché quando qualcuno scompare, le vittime sono tante.

La vita continua, per una madre il cui bambino è sparito senza lasciare traccia? E quando il vicino viene arrestato e condannato per l'omicidio di quel bambino, il cui corpo non viene ritrovato, la sua famiglia può ricominciare davvero daccapo?

Le domande fondamentali che si pongono Jenna Bans (Scandal, Grey's Anatomy), creatrice della serie, e il suo team di sceneggiatori, sono queste.

Fra dozzine di storie di rapimenti che ci mostrano l'agonia quotidiana delle vittime, The Family spicca per la volontà di lasciare in sospeso tutto ciò che riguarda Adam, per dare spazio agli altri.

The Family: Alison Pill, Rupert Graves, Joan Allen, Zach Gilford e Liam James

Alla sorella (Alison Pill, The Newsroom) che cerca di ripulirsi la coscienza, sporca per aver manipolato le prove, con la religione.

Al fratello (Zach Gilford, Friday Night Lights) che non ha mai superato il senso di colpa per aver perso di vista il fratellino.

Al padre (Rupert Graves, Sherlock) che ha usato il lavoro come scusa per stare lontando da casa.

E, naturalmente, alla madre che è entrata in politica e che sembra sfruttare la sua vita privata - e la tragedia del figlio minore - per ottenere voti.

La grande Joan Allen (La seduzione del male, The Killing) è una cinica madre pronta a sacrificare tutto sull'altare dell'ambizione politica, o è solo una donna che reagisce come può a un'esperienza devastante?

Di questo - e di molte altre cose, a partire dal mistero sull'identità di Adam (che richiama Changeling, il capolavoro di Clint Eastwood) - si occupa The Family.

Una serie che, sotto la superficie di una storia (purtroppo) verosimile, indaga le reazioni degli esseri umani allo sconvolgimento della routine, al crollo delle certezze, a quel non sapere che può far impazzire (com'era successo a Kiefer Sutherland in The Vanishing - Scomparsa).

Una serie che potrebbe prendere molte direzioni diverse, e che proprio per questo ci tiene incollati al piccolo schermo di FOX. Ogni lunedì alle 22.00.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.