FoxCrime  

Robert Shapiro racconta il processo a O.J. Simpson ben 20 anni dopo

di -

Durante un'intervista televisiva, Robert Shapiro, l'avvocato della difesa di O.J. Simpson, ha svelato alcuni curiosi retroscena e curiosità sul processo del secolo.

Una scena del processo a O.J. con l'avvocato Robert Shapiro che simula un colpo inferto di coltello

51 condivisioni 2 commenti

Condividi

Più di 20 anni di silenzio per l'avvocato difensore di O.J. Simpson, il capo carismatico del Dream Team che ha fatto evitare il carcere all'ex stella della NFL. Niente infatti è stato rivelato, da parte sua perlomeno, a partire da quel giorno in cui O.J. venne assolto, nonostante l'accusa di omicidio dell'ex moglie Nicole Brown che gli pendeva sulla testa.

Finalmente però Shapiro (interpretato da John Travolta nella serie) ha deciso di parlare, svelando i retroscena, anche intimi, di alcune delle scene clou del processo del secolo.

Intervistato dalla giornalista Megyn Kelly, l'avvocato difensore ha reso noto cosa gli avrebbe sussurrato nell'orecchio la stella di football americano dopo il verdetto che lo eleggeva come innocente.

Me l'avevi detto fin dal primo giorno del processo che sarebbe finita così, avevi ragione. Avevi infinitamente ragione.

Ecco quindi cosa ha bisbigliato O.J. al suo fidato amico Shapiro, ribadendogli la fiducia che riponeva in lui e nel suo team, sempre tutti pronti a mettersi in gioco pur di salvargli la pelle (e la carriera).

Se qualcuno di voi ha seguito negli anni '90 questo discusso processo in TV, certamente ricorderà il momento in cui l'accusato mostra a tutta la giuria come il guanto ritrovato sulla scena del crimine non possa essere suo.

Shapiro aveva già provato lui stesso quel guanto e sapeva per certo che l'enorme mano di O.J non sarebbe potuta entrare in un guanto così piccolo.

Gli dissi: "Fai una scena plateale mentre lo provi, come se stessi alzando la torcia olimpica". Tutti dovevano vedere l'evidenza sbagliata di quella prova, tutti dovevano sapere.

Tanta teatralità e tante gestualità per rendere ancora più scenico un processo che già attirava a sé le luci dei riflettori. La "pubblicizzazione" di questo evento è stata sicuramente una delle leve su cui ha fatto affidamento il "dream team" per scagionare il loro imputato e, visti i risultati, ha funzionato alla grande.

Non perdete Il caso O.J. Simpson: American Crime Story ogni mercoledì alle 21.00 in prima assoluta su FoxCrime.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.