FOX  

Lost: 6 anni dopo. Ricordando una delle serie più amate di sempre

di -

A distanza di 6 anni da un finale che fa ancora discutere, Lost è ancora impresso nella memoria e nel cuore dei suoi fan. Perché ha fatto la (nostra) storia.

A 6 anni dal finale di Lost

2k condivisioni 237 commenti

Condividi

"Una delle serie più amate di sempre"... Da me. E da milioni di altre persone, non necessariamente abituali fruitori di serie TV.

Lost è andata oltre i confini del piccolo schermo. Ha appassionato persone che non avevano mai seguito una serie prima, e che non l'avrebbero fatto in seguito.

Ha fatto discutere migliaia di persone in decine di lingue diverse.

Ha stimolato, sorpreso, scioccato. E, naturalmente, deluso.

Ha fatto la storia.

Lost

Non ho bisogno che sia Facebook a ricordarmi che 6 anni fa finiva una grande avventura.

La diretta su FOX alle 6 di mattina, in contemporanea con Los Angeles. La replica serale sottotitolata in italiano. E poi la messa in onda doppiata.

Per noi fan italiani, tecnicamente, era il 24 maggio. Oggi, 6 anni fa.

Dopo il finale di stagione insieme ai losangeliani, dopo un rotolo intero di Scottex consumato fra pianti disperati, dopo un'ora sotto la doccia cercando di riprendermi, mi aspettava l'ultimo appuntamento con il mio adorato Lost in Progress sul sito di FOX.

L'ultimo scambio di opinioni con altri appassionati, l'ultimo confronto prima del nulla e di quella scritta che ho fatto stampare su uno striscione, esposto per giorni sul terrazzo e oggi sul soffitto del mio ufficio: We have to go back.

Ma tornare indietro non si può. Possiamo vedere e rivedere la serie che ha cambiato la storia della TV, che all'epoca aveva battuto ogni record di costo per il solo episodio pilota, che ci presentava personaggi e attori destinati a far parte della nostra vita per sempre, che faceva discutere per giorni, per mesi, dopo il finale.

Con le inevitabili invettive dei delusi, di chi voleva tutte le risposte (forse senza capire che l'essenza di Lost era proprio questa: costringerci a cercarle da soli, le risposte), di chi voleva tornare indietro...

Poco dopo il finale di serie scrissi questo: Il finale di Lost: guida alla lettura.

Lost: we have to go back!

A distanza di 6 anni, non rinnego una sola parola. E rileggendo, rivivo le stesse emozioni.

A distanza di 6 anni, anche se so che è impossibile, voglio ancora tornare indietro.

A distanza di 6 anni, Lost resta uno dei miei più grandi amori televisivi.

A distanza di 6 anni, mi rendo conto di non essere sola. Noi losties siamo qui fuori. Nel nostro tempo, pronti a ricordare un passato che sembra ieri.

A distanza di 6 anni, ogni volta che prendiamo un aereo pensiamo all'Isola, al volo Oceanic 815, agli orsi polari e a un tasto da premere ogni 108 minuti.

A distanza di 6 anni, sorridiamo per quando ci siamo giocati al lotto i numeri di Lost.

A distanza di 6 anni, siamo ancora pronti a mollare tutto per rivivere la nostra grande avventura dall'inizio alla fine.

Perché siamo qui, nel presente... Ma sappiamo che dobbiamo tornare indietro.

Rendendo omaggio a una serie che ha riscritto le regole, cambiato la fruizione, reso i social network protagonisti della visione "in diretta" in tutto il mondo.

E regalato centinaia di emozioni a chi ha saputo, voluto e potuto viverle.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.