FOX

5 motivi per cui The Neon Demon vi lascerà senza parole

di -

Abbiamo visto il film in anteprima al Festival di Cannes e vi raccontiamo perchè la nuova pellicola di Nicolas Winding Refn vi stupirà.

5 motivi per cui The Neon Demon vi lascerà senza parole

5 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il film arriverà in sala il prossimo 8 giugno ma noi ve lo raccontiamo in anteprima direttamente dal Festival di Cannes, dove la pellicola di Nicolas Winding Refn è stata presentata in concorso alla sessantanovesima edizione della kermesse francese.

Protagonista Elle Fanning, la, ormai non più tanto piccola, sorellina della più famosa Dakota. La storia racconta il mondo della moda e delle passerelle in una versione a metà fra favola e horror in una Los Angeles dove ogni bellezza non può che corrodersi e deperire.

La protagonista del film, che il giorno della presentazione alla stampa doveva partecipare al ballo di fine anno negli Stati Uniti, si è ritrovata a celebrare un successo non del tutto inaspettato. Sorridente e con un'aria da diva ancora lontana, si è prestata volentieri al carosello di selfie e autografi tra un'attività stampa e l'altra.

Sempre più folle invece il regista del film, impeccabile in completo e occhiali Ray Ban che sono diventati ormai un suo tratto distintivo.

Dopo aver fatto più di due ore di fila per vedere il film vi sveliamo i cinque motivi per cui è impossibile non vedere The Neon Demon rimanendo al tempo stesso affascinati e inquietati.

1) Modelle cannibali: si, le protagoniste sono una via di mezzo fra divinità greche, per la loro bellezza, e mostri che popolano i vostri peggiori incubi, oscillando fra il cannibalismo e il vampirismo. Solamente lei, Elle Fanning, sembra immune a questa dualità d'animo, anche se il demone del neon non lascerà indenne neanche lei.

The Neon Demon - Jena Malone e Elle FanningThe Neon Demon Film
The Neon Demon - Jena Malone e Elle Fanning

2) Modalità videoclip: tutti i film di Refn hanno questa caratteristica ma The Neon Demon la esalta all'ennesima potenza, trasportando lo spettatore in un film che in più di un'occasione si trasforma in un videoclip musicale, grazie alla scelta stilistica in regia e una colonna sonora degna di un rave party.

The Neon Demon - Elle FanningHDThe Neon Demon Film
The Neon Demon - Elle Fanning

3) Scene WTF: Ce ne sono più di un paio a dire la verità, ma non vogliamo anticiparvi niente se non che non riuscirete più a guardare con gli stessi (spoiler!) occhi delle modelle o delle make up artist senza chiedervi inconsciamente se anche loro hanno le stesse abitudini alimentari e sessuali delle protagoniste.

The Neon Demon - ModelleThe Neon Demon - Film
The Neon Demon - Modelle

4) Le frasi cult e la presa in giro del mondo della moda, e di Hollywood: "La bellezza non è tutto, è l'unica cosa" professa un celebre stilista (interpretato da Alessandro Nivola) e le frecciatine al mondo del fashion business si sprecano, così come l'attacco ad un sistema, quello dell'entertainment, che non può che corrodere la purezza di chiunque decida di avventurarsi verso una strada fatta di compromessi.

The Neon Demon - Elle Fanning

5) La distruzione consapevole della storia da parte del regista: Se il finale fosse stato leggermente diverso siamo certi che sarebbe diventato un cult al pari di Drive, il film che segna il compromesso fra lo stile indipendente del regista danese e l'impero Hollywoodiano. Un impero fatto di regole a cui Refn non vuole sottostare, e lo dimostra la sua demolizione cosciente dell'opera, che nelle ultime scene sfocia in un grottesco surreale da cui non si può non rimanere affascinati. Il ribelle di Hollywood ha colpito un'altra volta nel segno.

The Neon Demon - Los AngelesHDThe Neon Demon -Film
The Neon Demon - Los Angeles

Vi abbiamo convinto? Fateci sapere sui nostri canali social cosa ne pensate!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.