FOX  

American Horror Story 6: Ryan Murphy pensa a due stagioni diverse?

di -

Ryan Muprhy, creatore di American Horror Story non ha ancora scelto quale tema affrontare nella stagione 6 dello show antologico. Che sia pronto per due stagioni?

Lady Gaga sul set di American Horror Story

500 condivisioni 71 commenti

Share

American Horror Story è uno di quegli show che appassiona milioni di fan, che non vedono l'ora di conoscere tutte le ultime indiscrezioni sulla nuova stagione.

Se sei nelle mani di Ryan Murphy però non cadi benissimo, perché lo stravagante ideatore di American Crime Story e Scream Queens (tra gli altri), non è solito rivelare molto sulla stagione imminente di una sua serie.

E anche per lo show che ha visto tra i protagonisti Lady Gaga, Jessica Lange e Sarah Paulson è sempre la stessa storia: Murphy ha la bocca cucita. Una delle poche informazioni che i giornalisti sono riusciti a estraporlargli è che il tema principale della stagione 6 non è ancora stato deciso.

Sto lavorando parallelamente su due idee ma ancora non ho scelto quale sviluppare. Sono due modi diversi di affrontare la stessa cosa quindi probabilmente prenderemo entrambe le strade.

Pare quindi che Murphy voglia girare e mandare in onda ben due stagioni quest'anno, una autunnale e una primaverile proprio come succede per altri show di successo come The Walking Dead.

Voci di corridoio vorrebbero che uno dei temi portanti siano proprio i bambini, già visti anche in Hotel. Nessuna conferma da parte del creatore della serie ma, per i fan e molti degli addetti ai lavori, pare sia una strada percorribile da Murphy.

Altre indiscrezioni segnalerebbero inoltre una sorta di omaggio del regista al personaggio di It di Stephen King, con i bambini che, come nei libri e nei film, sarebbero le vittime di un qualche mostro soprannaturale. Che possa essere davvero lo Slender Man, che avevamo annunciato mesi fa, lo spietato mostro?

Ma tra tante indecisioni una sola cosa è certa: American Horror Story è pronto a stupirci ancora una volta!

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.