FoxLife

J.K. Rowling definisce 'idiozie razziste' le critiche all'Hermione di colore

di -

Le critiche all'Hermione di colore di Harry Potter and the Cursed Child provengono da "un branco di razzisti": ecco la dura reazione di J.K. Rowling al dibattito in corso.

J.K. Rowling e le attrici di colore della famiglia Weasley-Granger

1k condivisioni 464 commenti 5 stelle

Share

La rappresentazione teatrale di Harry Potter and The Cursed Child continua ad alimentare dibattiti tra i fan della saga.
Al centro della discussione c'è la controversa scelta di ingaggiare l'attrice Noma Dumezweni per interpretare, a sorpresa, un'Hermione di colore.

Fin dall'inizio, la notizia ha suscitato un forte interesse mediatico, dividendo i fan di Harry Potter. Anche la scrittrice J.K. Rowling era intervenuta nel dibattito, dicendo di non aver mai specificato l'etnia di Hermione nei libri:

Canon: occhi marroni, capelli crespi, e molto sveglia. La pelle bianca non è mai stata specificata. La Rowling ama l'Hermione di colore!

La settimana scorsa, la produzione ha rilasciato le prime immagini ufficiali degli attori in costume. Quella che ritrae la famiglia Granger-Weasley non ha mancato di riaccendere la discussione.

Molti fan dubitano delle parole della Rowling, sostenendo che nei libri ci sono diversi passaggi che suggeriscono un'etnia ben diversa per Hermione. Altri si preoccupano della continuità tra rappresentazione, libri e film, dove il personaggio è stato interpretato da Emma Watson dal 2000 al 2011.

Le attrici Emma Watson e Noma Dumezweni, interpreti di Hermione Granger©Warner Bros
Le interpreti di Hermione, Emma Watson (film) e Noma Dumezweni (teatro)

Ora, la creatrice di Harry Potter sembra averne avuto abbastanza delle critiche, a cui ha rivolto parole molto dure nel corso di un'intervista a The Observer, poi ripresa dal Guardian. Grazie alla sua precedente esperienza sui social media, la scrittrice sapeva che "gli imbecilli avrebbero detto cose da imbecilli":

Un branco di razzisti mi ha detto che siccome Hermione 'è sbiancata' - cioè ha perso colore al viso dopo uno shock - allora deve essere una donna bianca, cosa che io ho molta difficoltà a capire. Ma ho deciso di non agitarmi troppo in merito e dire con fermezza che Hermione può essere una donna di colore con la mia assoluta benedizione ed entusiasmo.

La Rowling ha continuato dicendo che non c'è alcuna ragione per cui Hermione dovrebbe essere per forza bianca: anche molte fanart create dagli appassionati la ritraggono come una ragazzina di colore. E ha ribadito che Noma [Dumezweni] è la miglior scelta possibile per il ruolo.

Dal canto suo, il regista di Harry Potter and the Cursed Child, John Tiffany, si è detto totalmente sorpreso dalla quantità di reazioni negative di cui gli è arrivata voce.

Quel che mi ha shockato è il modo in cui la gente non riesca a vedere una persona non-bianca come eroe di una storia. Perciò è fantastico che [abbiamo scelto un'Hermione di colore].

Di certo, chi dubita della scelta presa dalla produzione, non prenderà troppo bene le dure parole di J.K. Rowling. Nonostante tutto, Harry Potter and the Cursed Child non soffrirà a causa di questo aspro dibattito: i biglietti per assistere alla rappresentazione sono già esauriti.

Chi non è riuscito ad assicurarsi un posto dovrà aspettare l'arrivo dell'ottavo libro nelle liberie per scoprire di più sul destino di Harry Potter e del suo giovane figlio Albus, protagonista di questo nuovo capitolo della saga.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.