Sean Astin ha appena confermato il sequel di Goonies?!

di -

Il pirata Willy l'Orbo e i Goonies si incontreranno di nuovo. Lo ha confermato Sean Astin, il protagonista del primo film, di fatto confermando un sequel.

I giovani Goonies con la mappa di Willy l'Orbo

18k condivisioni 1827 commenti 5 stelle

Share

"Il sequel di Goonies è inevitabile".
Sean Astin, il protagonista del film del 1985, lo aveva dichiarato quasi un anno fa, quando aveva ricordato a tutti che il film è praticamente diventato uno dei miti della cultura popolare statunitense.

Ora, in occasione del Phoenix Comicon, l'attore sembra aver confermato che i Goonies stanno per imbarcarsi in una nuova avventura.

Il primo film di Goonies non sarà l'unica occasione in cui Mikey avrà un incontro faccia a faccia con Willy l'Orbo.

Willy l'Orbo è, ovviamente, il pirata del XVII secolo da cui il giovane protagonista di Goonies era ossessionato. Al centro del primo film c'era proprio la ricerca del suo immenso tesoro, nascosto in una caverna segreta dell'Orergon e protetto da trappole mortali.

La pellicola si concludeva con la nave di Willy l'Orbo che si allontanava, ancora carica delle sue ricchezze, dopo l'incontro tra i giovani Goonies e la terribile Banda Fratelli. Non è da escludere che il sequel, ormai confermato ufficiosamente, trascini un Mickey adulto (o i suoi degni eredi) alla ricerca del galeone.

In precedenza, Austin aveva ammesso di non avere alcuna idea di come un ipotetico sequel avrebbe potuto svilupparsi, né se la produzione avrebbe chiesto ai protagonisti originali di tornare.
Di certo, quest'ultima sarebbe una mossa molto apprezzata non solo per i fan più nostalgici, ma anche per la notevole bravura dei membri del cast.

Oltre ad Astin, che ha raggiunto nuova fame grazie al ruolo dell'"hobbit grasso" Sam Gamgee nel Signore degli Anelli, i Goonies contavano tra le loro fila anche Corey Feldman e Josh Brolin.

Non ci resta che attendere nuove informazioni sul sequel di Goonies - sempre che il nuovo icontro tra Willy l'Orbo e Mickey arrivi davvero sotto forma di un film.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.