FoxLife

Amber Heard fu arrestata per violenza

di -

Le cose si complicano per Amber Heard. A carico dell'attrice ci sarebbero una denuncia e un arresto per violenza risalenti al 2009, ai danni della ex Tasya van Ree.

104 condivisioni 9 commenti

Condividi

Le tempestose vicende che stanno animando il divorzio di Amber Heard e Johnny Depp continuano a farsi sempre più torbide.

A quanto pare l'attrice - che di recente ha accusato l'(ex) marito di violenza domestica - sarebbe stata arrestata nel 2009 per il medesimo reato.

Secondo quanto riportato da TMZ, Amber Heard avrebbe aggredito e strattonato in malo modo quella che al tempo era la sua compagna, Tasya van Ree. I fatti sarebbero avvenuti all'aeroporto di Seattle e la Heard venne addirittura arrestata e convocata in tribunale per rispondere alle accuse.

Primo piano di Amber Heard e Tasya van ReeHDGetty

La causa venne archiviata, ma il giudice specificò che l'accaduto avrebbe potuto pregiudicare la fedina penale della Heard nel caso in cui avesse una cattiva condotta.

Tasya van Ree non è mai uscita definitivamente dalla vita di Amber Heard, che sembra abbia continuato a frequentare la ex anche durante il matrimonio con Depp. Questo rapporto speciale, così come l'amicizia particolare che lega Amber Heard a Cara Delevingne, avrebbe suscitato non poca gelosia nell'attore.

Primo piano di Amber Heard e Johnny DeppHDGetty

Queste ultime indiscrezioni sui trascorsi non propriamente limpidi della sua ex moglie, potrebbero cambiare la posizione di Johnny Depp e rimettere in discussione tutto quello che è accaduto finora. L'attore - che frattanto ha deciso di trasferirsi in Svizzera - potrà (forse) cominciare a dormire sogni più tranquilli.

Quali saranno i prossimi sviluppi?

VIA Kika Press

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.