FOX  

Scream Queens: Recensione episodio 4. La casa stregata

di -

Da Chaneloween, l'ultima trovata geniale degli autori, al colpo di scena che come sempre chiude l'episodio: Scream Queens non delude le aspettative dei suoi fan.

108 condivisioni 5 commenti 5 stelle

Share

Chaneloween. L’ultima trovata geniale di Scream Queens apre il quarto episodio concentrandosi sul vero protagonista di questa serie: il web.

Inteso come strumento per accedere ai social network.

La festa preferita di Chanel, Halloween, diventa l’occasione per spaventare i bambini, sguazzare del cattivo gusto e farsi un bel bagno a base di gore.

Tutto rigorosamente live su internet, naturalmente.

Scream Queens: una scena del quarto episodio "La casa stregata"

Non posso nemmeno immaginare quanto possa essersi divertito Brad Falchuk a scrivere questo episodio.

Tanto per capirci: i costumi di Grace e Pete sono ispirati al film Come farsi lasciare 10 dieci giorniKate Hudson, star della pellicola insieme a Matthew McConaughey e figlia di Goldie Hawn, è la sorella minore di Oliver Hudson, che in Scream Queens interpreta Wes, il padre di Grace.

No, non posso nemmeno immaginare il divertimento nell’inserire tutti questi richiami… Ma posso scorgere chiaramente il filo conduttore degli eventi.

Ovvero la storia che ha dato il via a tutto, per noi e per i personaggi: la morte di una studentessa subito dopo il parto, durante una festa alla Kappa Kappa Tau di vent’anni prima.

Scream Queens: Chanel e il pranzo a base di cotone...

Grace e Pete bussano alla porta del personaggio chiave: Mandy. La testimone. La ex Kappa che c’era, quando la sua consorella diede alla luce un bambino e morì dissanguata dopo il parto.

La Munsch, all'epoca, fece seppellire la ragazza in un luogo la cui ubicazione era nota solo alla Munsch. Determinatissima a non lasciare che una studentessa morta e un bambino le rovinassero la carriera.

Anzi, bambina: il neonato era una femmina, ma non è certo questa la notizia del momento.

La notizia è la candidatura di Zayday a presidentessa della Kappa (al grido di uno "Yes, I can" che fa molto Obama).

A partire da questo momento, i colpi di genio si susseguono.

Scream Queens: Zayday si candida a presidentessa della Kappa Kappa Tau

Da Chanel che affila i coltelli alle tre di notte, alla causa per la “lingua nera villosa", passando per una casa (veramente?) stregata allestita per raccogliere fondi contro l’anemia falciforme.

Non c’è limite per Falchuk e Murphy: non ci sono tabù. Si possono mettere le mani sul motto del Presidente, personalizzandolo, e si possono mescolare citazioni provenienti da film completamente diversi, come Le colline hanno gli occhi e Non è un Paese per vecchi.

Si può scherzare sulla necrofilia, sul razzismo e sull’anoressia, trasformando al contempo 4 ragazze snob che si nutrono di cotone in paladine dei diritti delle donne.

Si può far sì che Grace sospetti che suo padre sia il killer e lei la bambina nata quella notte maledetta.

Si può mostrare un pezzo de I figli del grano e usare la storia della strega di Shady Lane per far ricomparire tutti i cadaveri scomparsi: le grida, in una serie chiamata Scream Queens, non sono mai abbastanza.

Insieme ai colpi di scena che chiudono ogni episodio. Come quello che, stavolta, ci mostra Gigi nei panni della strega di Shady Lane…


Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.