Polemiche razziste per Watch Dogs 2, Ubisoft risponde all’E3 2016

di -

Il protagonista di Watch Dogs 2 è stato criticato da alcuni videogiocatori sul web. L'etnia di Marcus Holloway scatena le prime, insensate polemiche per il videogioco.

Marcus Holloway in azione in Watch Dogs 2

21 condivisioni 4 commenti 3 stelle

Share

L’annuncio di Watch Dogs 2 non è solo riuscito ad emozionare quanti hanno apprezzato il primo capitolo del free roaming Ubisoft, ma anche a scatenare spiacevoli polemiche sul web.

Polemiche che possono essere etichettate di stampo razzista, concentrate sulla scelta di un protagonista di colore da parte della compagnia d’Oltralpe.

Più di un thread su Steam è stato dedicato a Marcus Holloway, il giovane hacker originario di Oakland che controlleremo tra le strade della San Franciso virtuale del gioco.

Le discussioni sono state prontamente rimosse, ma il portale Asidcast.com è riuscito a recuperarne alcuni stralci. Un gran numero di utenti ha ad esempio sottolineato che "per una persona di colore sarebbe poco plausibile sopravvivere a San Francisco".

L'utente MentholFox ha poi aggiunto:

Secondo i dati demografici di San Francisco, sarebbe più plausibile un uomo bianco o un asiatico rispetto a un tizio nero a caso, dato che sono il 6% della popolazione.

Altri gamer hanno addirittura richiesto di inserire la possibilità di modificare l’etnia di Marcus con un editor.

Ubisoft per il momento non ha risposto esplicitamente alle provocazioni, ma è riuscita a ribattere in via indiretta sul palco dell’E3 2016.

Le sue armi sono gli ultimi, intensi - e assai convincenti! - video di gameplay di Watch Dogs 2 mostrati durante la conferenza pre fiera nella serata del 13 giugno e che potete (ri)guardare in questo articolo.

Fasi stealth, sparatorie e hackeraggi assortiti la fanno da padrone, mentre il colosso francese ha contemporaneamente svelato che i DLC usciranno in anticipo su PS4, precisamente 30 giorni prima rispetto alle versioni PC e Xbox One.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.