FOX

Macchine del tempo e loop temporali: Einaudi presenta Viaggi Nel Tempo

di -

Avete mai sognato di tornare indietro nel tempo o di visitare il futuro? Einaudi raccoglie in Viaggi Nel Tempo le prove temporali di grandi autori di fantascienza.

Un dettaglio della copertina di Viaggi Nel Tempo

58 condivisioni 2 commenti 5 stelle

Share

Ray Bradbury, Arthur C. Clarke, Philip K. Dick, H. G. Wells: non sono certo nomi che hanno bisogno di presentazioni quelli inclusi nell'antologia fantascientifica che è appena approdata in libreria per Einaudi. Se siete ancora indecisi su quali libri e quali fumetti portare sotto l'ombrellone e la tematica dei viaggi nel tempo vi intriga al cinema e in libreria, allora è proprio il caso di dare un'occhiata a questa antologia a cura di Fabrizio Farina

Uscito da pochissimo in libreria, Viaggi Nel Tempo promette in sole 256 pagine di viaggiare avanti e indietro nel tempo, in compagnia di alcune delle firme più celebri della fantascienza anglofona.

Se i romanzi più noti di Ray Bradbury (appena usciti con una nuova edizione con copertine illustrate da GIPI) e soci li conoscete già a menadito, potrebbe essere arrivato il momento di approcciare questi grandi nomi della SFF (science fiction and fantasy) nella forma più praticata dagli scrittori di genere: le storie brevi. 

Nonostante i titoli più celebri del genere siano infatti romanzi o saghe di più volumi, da sempre gli scrittori di fantascienza si fanno le ossa e si mantengono in esercizio scrivendo racconti brevi. Queste storie brevi, destinate alle antologie tematiche, alle riviste e ai siti letterari che si occupano di sci-fi, sono spesso compendi poco conosciuti del grande talento e dell'inventiva degli scrittori di genere, tanto che premi prestigiosi come Hugo e Nebula Awards hanno categorie dedicate alle short stories, novella e novelette (tre formati di narrativa breve o brevissima) dove la lotta tra nominati ogni anno è davvero agguerritissima. 

Anche Philip K. Dick (a cui verrà presto dedicata un'intera serie TV) e China Miéville (autore di Embassytown e tra le firme più note di SFF contemporanea) hanno scritto decine e decine di racconti nel corso delle loro carriere. Lo stesso Blade Runner, di cui in questi giorni si sta girando un sequel, era basato non su un romanzo, bensì su uno splendido racconto breve di Philip K. Dick.

Einaudi pubblica l'antologia fantascientifica Viaggi nel Tempo HDEinaudi
La copertina del volume

Si parte con passati e futuri immaginari, quando ancora per Edgar Allan Poe i viaggi nel tempo sono poco più che allucinazioni, fino ad approdare all'invenzione (per ora solo letteraria) delle macchine del tempo e i conseguenti paradossi temporali: cosa accade a una persona che viaggia nel passato e uccide un proprio antenato?

Tra orologi che scorrono alla rovescia e persone che si risvegliano nel passato, chrono-detectives che viaggiano per arrestare criminali temporali e avventurieri a caccia di T-Rex, con questi undici racconti si viaggerà nel passato e nel futuro immaginato dai grandi dell'epoca d'oro della fantascienza. 

Ecco i titoli dei racconti contenuti nel volume

  • Ray Bradbury – Rumore di tuono
  • Arthur C. Clarke – Tutto il tempo del mondo
  • Philip K. Dick – Pulce d’acqua
  • Washington Irving – Rip Van Winkle
  • Don Juan Manuel – Il mago rimandato
  • Edward Page Mitchell – L’orologio che andava all’indietro
  • Edgar Allan Poe – Una discesa nel Maelstrom
  • Mack Reynolds – Interessi composti
  • William Tenn – Progetto Brooklyn
  • Stanley G. Weinbaum – Il cerchio Zero
  • H. G. Wells – Il nuovo acceleratore

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.