FoxLife

SEXXX, l'infuocato film di Davide Ferrario arriva nelle sale italiane

di -

Si preannuncia una due giorni davvero intensa per gli appassionati di danza contemporanea. Nexo Digital porterà nei cinema italiani SEXXX di Davide Ferrario.

Una scena di SEXXX

7 condivisioni 2 commenti

Condividi

SEXXX nasce in una serata novembrina come tante, quando il regista Davide Ferrario si reca in un edificio ottocentesco poco lontano da Rivoli, centro d’eccellenza della danza contemporanea.

Qui assisterà allo spettacolo SEXXX, l’opera di Matteo Levaggi messa in scena dal Balletto Teatro di Torino. Lo spettacolo di danza contemporanea tra i più innovativi e potenti in circolazione lo colpirà tanto da decidere di farne un film. 

Nexo Digital porta in sala SEXXXHDNexo Digital
Due ballerini protagonisti di SEXXX

La pellicola, che verrà distribuita in un'infuocata due giorni da Nexo Digital, sfugge ogni classificazione: si tratta di un affascinante insieme di danza, documentario, fiction e video arte che approfondisce il tema del corpo, del suo linguaggio, della sua potenza fisica, ma anche della sua grazia e del ruolo spesso esasperato che ricopre nel mondo contemporaneo. 

Il regista Davide Ferrario spiega così l'interesse per il lavoro di Matteo Levaggi: 

Il corpo e il suo linguaggio sono da sempre tra i temi che mi interessano di più. Per questo SEXXX è una ricognizione visuale sulla messa in scena del corpo nudo. Ho cercato di riprendere la danza come se raccontasse una storia, utilizzando uno stile strettamente cinematografico, quasi che la macchina da presa fosse un altro elemento della coreografia, spesso aggiungendo movimento a movimento.

Dopo la presentazione all’ultimo Torino Film Festival e il plauso della critica e del pubblico, è arrivata una vera sorpresa per Ferrario. L'icona della trasgressione per eccellenza, Madonna, ha chiesto di vedere il film, inviando poi gli suoi apprezzamenti al regista. 

L'appuntamento con SEXXX, che presto verrà proiettato al Festival di Mosca, è nelle sale italiane il 4 e 5 luglio.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.