FOX  

John Carpenter accusa di plagio Kirkman e il suo The Walking Dead

di -

Il regista di "1997: Fuga da New York" accusa Robert Kirkman di aver attinto a piene mani dall'opera cinematografica di George Romero, il padre degli zombie.

Unos catto dal set di The Walking Dead

485 condivisioni 154 commenti 3 stelle

Share

La notte dei morti viventi è un film del 1968 di George A. Romero.

Per i fan del genere, però, non è un lungometraggio qualunque, ma è IL FILM zombie per eccellenza, quello che ha dato il via al filone degli zombie movie.

Robert Kirkman, autore e ideatore di The Walking Dead, ha ammesso più e più volte di essere stato ispirato e plasmato dalle opere di Romero, che gli hanno permesso di immaginare e creare il mondo di Rick Grimes & Co.

Questi proclami di stima e affetto, però, a qualcuno non sono andati giù. parliamo di John Carpenter, uno dei registi più importanti del panorama hollywoodiano, che non apprezza quello che, a suo dire, è un vero e proprio saccheggio.

Nel corso di una recente intervista, infatti, il regista ha dichiarato:

The Walking Dead era un film che George Romero ha fatto nel 1968. Lo hanno sfruttato e continuano a farlo anche oggi.

Parole al veleno sull'opera che da ormai sei anni appassiona milioni di fan in tutto il mondo. La critica in particolare è rivolta all'utilizzo degli zombie a mere comparse.

Lo stesso inventore del genere, Romero, qualche anno fa rifiutò l'invito a girare alcuni episodi della serie, dando esattamente la stessa motivazione:

Mi chiesero di girare alcuni episodi dello show, ma non voglio averci niente a che fare. In pratica si tratta di una soap-opera con qualche zombie che appare occasionalmente. Ho sempre usato gli zombie per veicolare messaggi di satira o come critica alla politica e trovo che tutto questo manchi in quello che vediamo ora.

Insomma, parole pesanti nei confronti di Kirkman e di The Walking Dead, specialmente considerando la caratura dei personaggi da cui arrivano.

C'è anche da dire che la premessa del fumetto, e della serie, non vede la partecipazione attiva degli zombie al processo di modifica della società umana, ma esclusivamente come minaccia alla sopravvivenza della specie.

Voi cosa ne pensate?

Vota anche tu!

Kirkman - Carpenter: chi ha ragione?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.