FOX

CineMAH presenta Il Buio In Sala, ovvero il cinema a fumetti secondo Leo Ortolani

di -

Bao Publishing porta il libreria le esilaranti recensioni cinematografiche a fumetti di Leo Ortolani, raccogliendole in un volume che è già un cult.

La copertina del volume

62 condivisioni 0 commenti 4 stelle

Share

Dopo aver parodiato con il suo Rat-Man alcune delle pellicole più famose dell'ultimo ventennio (da Il Signore Degli Anelli a Avatar fino a 300), Leo Ortolani ripone i panni dell'autore di fumetti per vestire quelli del critico cinematografico (ma sempre a fumetti) e dare alle stampe Il Buio In Sala, in libreria per Bao Publishing.

Il volume raccoglie in un bel cartonato in bicromia le recensioni a fumetti che dal 2012 popolano Come Non Detto, il blog in cui l'autore emiliano, oltre a parlare dei suoi vari progetti, si diverte a sbeffeggiare quei film che hanno in qualche modo deluso le sue aspettative da fanboy, facendogli sussurrare quel gigantesco MAH che è finito per essere parte del titolo del libro.

La differenza tra i cinecomic Marvel e DC per OrtolaniLeo Ortolani/Bao Publishing
Come Leo Ortolani vede le pellicole tratte dai fumetti Marvel e DC Comics

Le pellicole su cui Ortolani ironizza ne Il Buio In Sala sono prevalentemente i cinecomic ispirati agli eroi Marvel e DC: dal primo Avengers al reboot dei Fantastici Quattro, passando per i due capitoli di The Amazing Spider-Man e senza tralasciare il ritorno di Superman sul grande schermo con Man Of Steele, il volume mette alla berlina tutti i cliché tipici di queste grandi produzioni con un'ironia e una verve unica nel suo genere.

Il principale punto di forza di queste recensioni, o forse sarebbe meglio dire di questi "commenti a fumetti", è infatti il non prendere in esame solo i vari film ma anche tutto ciò che gli sta attorno e li riguarda, dalle loro fasi di lavorazione a come vengono recepiti dall'autore di Rat-Man e dai suoi amici prima e dopo la visione al cinema.

I registi e gli attori diventano così parte integrante della narrazione, trasformandosi in veri e propri personaggi ricorrenti a cui Ortolani assegna gag e battute specifiche, capaci di esaltarne i principali tratti fisici e caratteriali.

Leo Ortolani e J.J. Abrams in una vignetta della recensione di Star Wars 7Leo Ortolani/Bao Publishing
J.J. Abrams è il regista che più di tutti compare come personaggio nel volume

Tra le pellicole commentate nel volume ci sono anche molti blockbuster che sono sequel o remake di cult degli anni '70 e '80. Tra queste spicca soprattutto quella dedicata a Mad Max: Fury Road, quarto capitolo della saga post-apocalittica diretta da George Miller, che a Ortolani pare essere piaciuto veramente molto, tanto da omaggiare il film nella copertina variant del volume, disponibile presso le librerie Feltrinelli.

Il Buio In Sala contiene poi alcune recensione inedite che l'autore di Rat-Man ha creato appositamente per il libro Bao Publishing: in totale sono 19, di cui 9 di soltanto una pagina (per non dire una vignetta).

Infine, si segnalano le quattro prefazioni affettuose scritte e disegnate dai colleghi Alessandro “DocManhattan” Apreda, Giacomo Bevilacqua, Roberto Recchioni e Zerocalcare, i cui alter ego fumettistici sono spesso coinvolti da Ortolani come personaggi delle sue recensioni.

La copertina variant del volume per le librerie Feltrinelli è dedicata a Mad MaxLeo Ortolani/Bao Publishing

Insomma, Il Buio In Sala è un volume che non può mancare nelle librerie di tutti gli amanti (ma anche dei denigratori) del cinema mainstream degli ultimi anni, ed è particolarmente consigliato a quei lettori che si lamentano della piega presa da Rat-Man (più intimistico e oscuro) negli ultimi numeri, in quanto in questo libro possono ritrovare tutta la follia e la genialità solare del Leo Ortolani degli esordi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.