Game of Thrones, la stagione 7 arriverà in ritardo... per colpa dell'inverno

di -

La produzione della stagione 7 di Game of Thrones è stata posticipata per colpa della bella stagione. A Westeros è arrivato l'inverno, mentre in Europa siamo in piena estate: l'attesa sarà lunga, purtroppo.

Cersei Lannister nell'ultimo episodio di Game of Thrones 6

612 condivisioni 105 commenti 4 stelle

Share

La stagione 6 di Game of Thrones è appena finita (col botto) e i fan sono già in ansia, sostanzialmente per due motivi: perché dovranno attendere parecchio per vedere i prossimi episodi e perché c'è una pesante incertezza riguardo a cosa succederà nella stagione 7.

Le teorie dei fan stanno nascendo come funghi in rete e i dettagli sulle prossime puntate, com'è giusto, scarseggiano. Quello che sappiamo, però, è che ci saranno dei ritardi nella produzione: sì, l'attesa per la stagione 7 di GoT potrebbe essere più lunga del previsto.

La ragione è di natura pratica. David Benioff e D.B. Weiss, i produttori della serie, di solito cominciano le riprese a luglio in vari set europei: Irlanda del Nord, Spagna, Croazia, Islanda e Canada sono i paesi in cui vengono prodotti gli episodi della serie.

Jon Snow in Game of Thrones

Quest'anno, però, la produzione sarà posticipata perché a Westeros è ormai arrivato l'inverno e la cosa non si sposa con il meteo delle location di ripresa. Il risultato è che i fan dovranno attendere di più, per sapere il destino di Jon Snow, Cersei Lannister e Daenerys Targaryen, fra gli altri.

I produttori hanno dichiarato al podcast UFC Unfiltered:

Non abbiamo ancora una data di trasmissione, ma quest'anno sarà un po' più tardi. Cominceremo a filmare un po' in ritardo perché, sapete, alla fine della stagione l'inverno è ormai arrivato e questo significa un tempo soleggiato che non si adatta alle nostre esigenze, quindi abbiamo posticipato tutto per ottenere un tempo più cupo e grigio, anche nei luoghi più caldi in cui giriamo.

La premiere della stagione 7 era attesa, come sempre, intorno a marzo/aprile ma questa volta la tabella di marcia salterà. I fan, inoltre, avranno anche meno episodi da vedere, visto che le ultime due stagioni dovrebbero ammontare a 13 episodi in totale.

Speriamo solo che, nel frattempo, George R. R. Martin pubblichi l'attesissimo sesto libro delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco: il volume dovrebbe rendere l'attesa più sopportabile.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.