Game of Thrones, la stagione 7 arriverà in ritardo... per colpa dell'inverno

di -

La produzione della stagione 7 di Game of Thrones è stata posticipata per colpa della bella stagione. A Westeros è arrivato l'inverno, mentre in Europa siamo in piena estate: l'attesa sarà lunga, purtroppo.

Cersei Lannister nell'ultimo episodio di Game of Thrones 6

612 condivisioni 105 commenti

Condividi

La stagione 6 di Game of Thrones è appena finita (col botto) e i fan sono già in ansia, sostanzialmente per due motivi: perché dovranno attendere parecchio per vedere i prossimi episodi e perché c'è una pesante incertezza riguardo a cosa succederà nella stagione 7.

Le teorie dei fan stanno nascendo come funghi in rete e i dettagli sulle prossime puntate, com'è giusto, scarseggiano. Quello che sappiamo, però, è che ci saranno dei ritardi nella produzione: sì, l'attesa per la stagione 7 di GoT potrebbe essere più lunga del previsto.

La ragione è di natura pratica. David Benioff e D.B. Weiss, i produttori della serie, di solito cominciano le riprese a luglio in vari set europei: Irlanda del Nord, Spagna, Croazia, Islanda e Canada sono i paesi in cui vengono prodotti gli episodi della serie.

Jon Snow in Game of Thrones

Quest'anno, però, la produzione sarà posticipata perché a Westeros è ormai arrivato l'inverno e la cosa non si sposa con il meteo delle location di ripresa. Il risultato è che i fan dovranno attendere di più, per sapere il destino di Jon Snow, Cersei Lannister e Daenerys Targaryen, fra gli altri.

I produttori hanno dichiarato al podcast UFC Unfiltered:

Non abbiamo ancora una data di trasmissione, ma quest'anno sarà un po' più tardi. Cominceremo a filmare un po' in ritardo perché, sapete, alla fine della stagione l'inverno è ormai arrivato e questo significa un tempo soleggiato che non si adatta alle nostre esigenze, quindi abbiamo posticipato tutto per ottenere un tempo più cupo e grigio, anche nei luoghi più caldi in cui giriamo.

La premiere della stagione 7 era attesa, come sempre, intorno a marzo/aprile ma questa volta la tabella di marcia salterà. I fan, inoltre, avranno anche meno episodi da vedere, visto che le ultime due stagioni dovrebbero ammontare a 13 episodi in totale.

Speriamo solo che, nel frattempo, George R. R. Martin pubblichi l'attesissimo sesto libro delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco: il volume dovrebbe rendere l'attesa più sopportabile.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.