FoxLife

Hands, la canzone di Pink, Selena Gomez e altri artisti per le vittime di Orlando

di -

Dopo la strage nella discoteca Pulse di Orlando, Pink e altri cantanti dedicano un singolo alle vittime.

466 condivisioni 3 commenti 5 stelle

Share

Il 12 giugno scorso quarantanove persone sono state uccise nella discoteca Pulse di Orlando, in quella che è diventata la più grande strage causata da una singola persona nella storia degli Stati Uniti.

A quasi un mese di distanza dalla tragedia, i cantanti più famosi del mondo hanno deciso di fare qualcosa per aiutare le famiglie delle vittime, dopo la solidarietà dimostrata da altre celebrità dello showbiz.. Così è nato il singolo Hands che vede fra gli artisti presenti Jennifer Lopez, Gwen Stefani, Jason Derulo, Meghan Trainor, Juanes, Pink, Mary J. Blige, Selena Gomez e Britney Spears fra gli altri.

In tutto ventiquattro cantanti hanno prestato la loro voce per il singolo, scritto e ideato dal produttore Justin Tranter, già noto per aver lavorato con Justin Bieber e Selena Gomez in passato.

"Come il resto del mondo ero sconvolto quando mi sono svegliato quella mattina e ho saputo della strage del Pulse" ha detto Justin Tranter, che si è subito prodigato per contattare i cantanti americani più noti.

Grazie al suo impegno, e a quello della casa discografica Interscope Records, è arrivata Hands, che è già disponibile su iTunes. Il ricavato delle vendite del singolo verrà devoluto all'associazione Equality Florida Pulse Victims Fund e alla comunità LGBT della Florida che dal giorno dell'attacco si sono impegnate per aiutare le famiglie delle vittime.

Gli artisti hanno registrato la loro parte nelle città in cui si trovavano per far avere il più presto possibile a Tranter l'audio per la canzone: grazie a loro i parenti delle vittime della strage del Pulse di Orlando potranno ricevere un aiuto nelle prossime settimane.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.