FoxLife

Il Black Power di Serena Williams, Campionessa di Wimbledon 2016

di -

Serena Williams, vincitrice del torneo di Wimbledon 2016, commenta i fatti di Dallas ed esprime la propria paura per quanto sta avvenendo negli Stati Uniti.

Serena Williams

140 condivisioni 1 commento 5 stelle

Share

Serena Williams ha appena messo a segno una nuova vittoria che le consente di eguagliare il record della grande Steffi Graf.

La tennista americana si porta a casa il trofeo di Wimbledon 2016 e raggiunge i 22 titoli Slam in carriera. 

Proprio mentre stracciava la tedesca Angelique Kerber sul prato di Wimbledon, la sua America viveva un momento difficile.

Serena ha dichiarato di non poter rimanere indifferente di fronte alla nuova ondata di odio razziale, scatenata dagli atti di violenza della polizia e contro la polizia.

La sua stessa storia familiare è macchiata dall'omicidio della sorellastra Yetunde Price, uccisa nel 2003 da una pallottola destinata al fidanzato.

Serena Williams e la sorellastra Yetunde PriceGetty
Serena Williams con la sorellastra Yetunde Price

L'Huffington Post ha riportato le parole della tennista che ha sottolineato di avere paura delle conseguenze devastanti di quanto sta accadendo. Allo stesso tempo, però, ha espresso la speranza che si possa arrivare ad amarsi gli uni con gli altri senza divisioni razziali.

Non si tratta dell'unico personaggio ad avere dichiarato pubblicamente il proprio parare su quanto sta avvenendo negli Stati Uniti.

Shonda Rhimes si è subito schierata in sostegno del movimento #BlackLivesMatter, promotore della manifestazione di Dallas in cui hanno perso la vita 5 poliziotti.

Shonda ha difeso il movimento accusato da alcuni di avere favorito la sparatoria e ha sottolineato come sia necessario parlare, di nuovo, di controllo delle armi.

Si sono unite a lei Patricia Arquette, John Legend, Olivia Wilde, Beyoncé e molti altri.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.