FOX

Star Trek Beyond - 5 motivi per correre in sala!

di -

Arriva il terzo capitolo cinematografico dedicato alla saga di Star Trek, senza JJ Abrams alla regia e con Simon Pegg alla sceneggiatura. Ecco alcuni buoni motivi per non perdervelo!

Star Trek Beyond - 5 motivi per correre in sala!

76 condivisioni 13 commenti 0 stelle

Share

Tredicesimo fim del franchise sci-fi creato da Gene Roddenberry, il film ci riporta sulla USS Enterprise capitanata da James T. Kirk, che dovrà affrontare un attacco da parte di alieni sconosciuti che metteranno in pericolo lui e il suo fedele equipaggio.

1) Crisi esistenziali: Le crisi di stanchezza vengono a tutti, figuriamoci se viaggi nello spazio inesplorato per più di tre anni e sei più o meno a metà missione... ecco perchè Kirk (Chris Pine) è davvero provato della solita routine. Ogni giorno la stessa storia, fino all'inizio di Star Trek Beyond

Capitani pensierosi...

2) Musica Classica: Non lasciatevi fuorviare dal titolo, una delle scene migliori del film è accompagnata da una sequenza musicale che poco ha a che fare con la musica classica per noi millennials, ma per Spock (Zachary Quinto) e compagnia bella le sonorità dei Beastie Boys, in particolar modo Sabotage (già dal titolo potreste intuirne l'utilizzo), fanno parte della musica classica (e ora chi glielo dice a Beethoven)?

Se non conoscete la canzone è la stessa utilizzata in uno dei primi trailer del film:

3) L'unione fa la forza...o distrugge tutto?: Sempre sulla scia delle crisi esistenziali arriva il dilemma del film, l'unione è un punto di forza o un punto di debolezza del genere umano? Non chiedetelo ad Idris Elba, che nel film interpreta Krall, il principale antagonista dell'equipaggio della USS Enterprise! Ps. L'attore inglese ci ha preso gusto a indossare le lenti a contatto gialle, molto simili a quelle utilizzate in Thor per calarsi nei panni del guardiano Heimdall.

Idris Elba

4) L'ironia di Karl Urban e Zachary Quinto: Le loro scene sono le più divertenti, con un contrasto di personalità che, nonostante le apparenze, si rispettano profondamente. Karl Urban nel ruolo del Dottor "Bones" McCoy è sicuramente uno dei personaggi più interessanti per la sua pungente ironia e la sua schiettezza nell'esprimere le proprie opinioni senza filtri.

Bones e Spock

5) L'omaggio a Leonard Nimoy (e la dedica a Anton Yelchin): Leonard Nimoy è, e sarà sempre, lo Spock originale, che era comparso in un cameo anche nei film prequel diretti da JJ Abrams. L'attore californiano è morto il 27 febbraio del 2015 ed è quindi stato realizzato un vero e proprio omaggio all'interno del film. Mentre la dipartita di Anton Yelchin (Chekov) è stata improvvisa ed è accaduta esattamente un mese fa, lasciando i colleghi e i fan ancora sotto shock.

Anton Yelchin
Leonard Nimoy

Star Trek Beyond arriverà nelle sale italiane il prossimo 21 luglio distribuito dalla Universal Pictures.

 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.