FoxLife

Lady Gaga, accusata di plagio, vince la causa

di -

Buone notizie in arrivo per Lady Gaga. La popstar ha vinto la causa contro Orlan, l'artista francese che l'aveva accusata di plagio per Born This Way.

Primo piano di Lady Gaga

34 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Lady Gaga non sta di certo attraversando un bel periodo. 

La popstar è da poco tornata single dopo la rottura con Taylor Kinney, al suo fianco da ben 5 anni. I due avrebbero deciso di prendersi una pausa di riflessione, nonostante avessero deciso di sposarsi e, a quanto pare, addirittura di avere un figlio.

Lady Gaga con Taylor KinneyHDGetty

Nonostante questa decisione sia stata presa di comune accordo, l'artista è indubbiamente molto provata.

Miss Germanotta avrà quindi tirato sicuramente un sospiro di sollievo nell'apprendere di aver vinto la causa contro Orlan, l'artista francese che nel 2011 l'ha accusata di plagio.

Facciamo un passo indietro.

Orlan, esponente della body art, accusò la cantante di averla plagiata dopo aver visto il videoclip della celebre hit Born This Way. Nel video Lady Gaga indossava delle protesi sottocutanee, molto simili a quelle indossate da Orlan durante una delle sue performance più riuscite. La richiesta - esosa! - dell'artista francese era un risarcimento di circa 31,7 milioni di dollari.

A photo posted by Lady Gaga (@ladygaga) on

Dopo 5 anni, la Corte di Parigi ha stabilito che le accuse di plagio a carico della popstar non hanno alcun fondamento e che sarà Orlan a doverle versare un risarcimento (di 15mila dollari) per il tempo perso per la causa.

La cantante non ha per il momento rilasciato alcuna dichiarazione, ma di certo l'archiviazione di questa spinosa faccenda rappresenta una gatta in meno da pelare in un periodo non particolarmente roseo.

Ben fatto, Gaga!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.