FoxLife

Anna Marchesini: i tuoi sorrisi per sempre nei nostri cuori

di -

È morta l'attrice Anna Marchesini, e con lei se ne va una parte della nostra storia televisiva e teatrale. Quello che non se ne va, sono i sorrisi che ci ha insegnato a far risplendere

Anna Marchesini, comica, attrice, scrittrice italiana

1k condivisioni 8 commenti 5 stelle

Share

Si diceva che far ridere era una faccenda da uomini, mentre per le donne c'era il teatro drammatico, la tragedia e il melò.

Eppure, l'annuncio della morte di Anna Marchesini diffuso su Facebook da suo fratello Gianni, ha spento per sempre le risate fragorose che conservavamo nel cuore. Dopo aver combattuto per anni contro una malattia insidiosa, l'artrite reumatoide, una delle attrici più talentuose, e una delle donne più intelligenti del nostro show business, ci ha lasciati per sempre.

Oggi molte donne stanno piangendo: la Signorina Carlo, la sessuologa Merope Generosa, la Sora Flora, la cameriera secca dei signori Montagné, la bella Figheira, la Madre Badessa, la Lucia Mondello manzoniana del piccolo schermo. Stanno piangendo, perché senza di lei questi strambi personaggi diventano maschere del nostro passato. 

A ricordare Anna con parole di grande affetto, sono stati naturalmente Tullio Solenghi e Massimo Lopez, gli altri due membri di quel trio che negli anni '80 ha fatto piegare dalle risate le famiglie italiane, avvicinandoli ai Promessi Sposi come nessuna scuola pubblica era riuscita a fare. Solenghi, primo dei due colleghi a ricordarla, ha detto:

Preferisco pensare ad Anna non soltanto come ad una grande attrice comica, quale è stata per 40 anni. Ma ad un'amica di cui si ricordano tutti gli aspetti privati. È stata un prodigio e ha contribuito a far diventare il Trio quello che è stato per tanti anni. Ma ora penso soprattutto alla persona che è stata

Oltre ad aver avuto la consacrazione a teatro e tv prima con il trio e poi con i suoi indimenticabili personaggi, Anna è stata scrittrice per il teatro, naturalmente, ma anche per la narrativa. Ha pubblicato una serie di libri: con Solenghi Uno e trinoChe siccome che sono cecata di matrice teatrale, mentre più recentemente invece si era dedicata alla narrativa.

Cosa più importante, Anna non ha mai smesso di sorridere. Il ricordo che ci lascia è quello di una donna profondamente legata alla vita, che continua a sorridere alla vita, in barba alla malattia. 

Oggi molte donne stanno piangendo, ma forse dovremmo trasformare le nostre lacrime in sorrisi. Quelli che Anna ci ha insegnato a far risplendere forte. Sempre. 

Ciao, Anna. Non ti dimenticheremo mai.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.