FOX

[Spoiler!]

Il Drago Invisibile: le 10 differenze tra i due film Disney

di -

Ad agosto uscirà in sala il reboot di Il Drago Invisibile. Ecco quali sono le 10 differenza tra il film del 1977 e il nuovo live-action.

Elliott e Pete in una scena di Il Drago Invisibile

153 condivisioni 4 commenti 4 stelle

Share

La reboot-mania colpisce ancora: dopo Cinderella e Il Libro della Giungla, e a qualche mese dall’uscita dell’attesissimo La Bella e la Bestia, Disney riporta sul grande schermo uno dei suoi grandi capolavori a tecnica mista, Elliott il Drago Invisibile.

Uscito per la prima volta al cinema nel 1977 il film racconta la storia della bizzarra amicizia tra l’orfano Pete e il drago Elliott. Rapporto che incuriosisce gli abitanti di un piccolo paesino rendendo molto complicata la vita dei due protagonisti.

Come ogni reboot che si rispetti anche Il Drago Invisibile, pur ricalcando il plot della pellicola originale, differisce in molte cose dal film a cui è ispirato. Ecco quali sono, in particolare, le 10 grandi discrepanze tra il film degli anni ’70 e quello che uscirà nelle sale italiane il prossimo 10 agosto.

1- Elliott

Il drago Elliott in Elliott e il Drago InvisibileHDDisney
Elliott, Elliott il Drago Invisibile

Nel 1977 Elliott il Drago Invisibile è un personaggio animato frutto della matita di due dei più famosi disegnatori Disney, Ken Anderson e Don Bluth.

Il Drago Invisibile Elliott come Falkor di La Storia InfinitaHDDisney, Medusa Film
Falkor e Elliott

Nel nuovo live-action Disney, invece, Elliott è stato creato in CGI. Pur essendo sempre un bestione verde, l’aspetto fisico di Elliot ora ricorda moltissimo l’indimenticabile Fortunadrago Falkor de La Storia Infinita.

Oltre che nella fisicità i due Elliott differiscono anche nel carattere. Se quello del 1977, infatti, è molto più giocherellone e propenso (seppur senza farsi vedere) a stare in mezzo alla gente, quello del 2016 ha molta più paura degli esseri umani e tende a voler stare nascosto. A meno che Pete non sia in pericolo.

2- Pete

Anche per quanto riguarda il personaggio del piccolo Pete, prima interpretato da Sean Marshall e ora da Oakes Fegley, ci sono forti differenze.

Sean Marshall in Elliott il Drago InvisibileHDDisney
Sean Marshall, Elliott il Drago Invisibile

Il Pete del 1977 era un bambino orfano ma spensierato. Il personaggio ricorda la Pippi Calzelunghe della serie televisiva anni '70 e il suo carattere - nonostante i traumi - è molto espansivo.

Oakes Fegley in una scena di Il Drago InvisibileHDDisney
Oakes Fegley, Il Drago Invisibile

Il Pete che ha il volto di Oakes Fegley, è invece una sorta di piccolo Tarzan cresciuto nel bosco che ha timore dei suoi simili, esattamente come il suo Elliot, dai quali comunque in qualche modo è attratto.

3- Incipit

Già dalla descrizione dei personaggi si può capire che i toni scanzonati di Elliott il Drago Invisibile del 1977 hanno lasciato spazio a un mood più drammatico nella nuova pellicola.

Questa cosa si percepisce fin da subito anche dall’incipit: nel film di Don Chaffey incontriamo Pete e il suo drago già insieme e non sappiamo cosa è successo al bambino di preciso. Sappiamo solo che è un orfano scappato dall'orfanotrofio e che i bislacchi proprietari della struttura lo rivogliono.

Ne Il Drago Invisibile di David Lowery siamo spettatori del terribile incidente stradale che colpisce Pete e la sua famiglia e che lo porta ad incontrare Elliot.

4 - Musical, maestro!

Come quasi tutti i film Disney a tecnica mista degli anni ’60 e ’70 anche Elliot il Drago Invisibile ha molte parti cantate che sono state totalmente messe da parte nel remake.

5 - Nora e Grace

Sia in Elliott e il Drago Invisibile che in Il Drago Invisibile c’è un personaggio femminile molto importante per la vita di Pete.

Ellen Reddy in HDDsiney
Elliott il Drago Invisibile, Ellen Reddy

Nel primo film la donna che aiuterà il piccolo orfano è Nora (Ellen Reddy) la guardiana di un faro, mentre nel secondo è Grace (Bryce Dallas Howard), una guardia forestale.

Bryce Dallas Howard in Il Drago InvisibileHDDisney
Bryce Dallas Howard, Il Drago Invisibile

Le due donne, caratterialmente, sono molto simili e anche il loro ruolo nella vita di Pete e Elliot lo è.

6 - Il matto del villaggio

In entrambi i film che raccontano la fantastica storia di Elliott e Pete il padre della protagonista femminile è un uomo anziano considerato “il matto del villaggio” perché è l’unico ad aver visto - oltre a Pete - il drago.

Robert Redford in Il Drago InvisibileHDDisney
Robert Redford, Il Drago Invisibile

Nel primo film tale personaggio ha inizialmente paura del drago ed è interpretato dall’attore comico Mickey Rooney, mentre nel reboot ha il volto di Robert Redford, un uomo che da sempre ama e difende l’idea che Elliot esista.

7 - Villain a confronto

Jim Dale in Elliott il Drago InvisibileHDDisney
Jim Dale, Elliott e il Drago Invisibile

Il Elliott il Drago Invisibile ci sono più villains: a mettere i bastoni tra le ruote alla libertà di Pete e Elliot infatti ci sono sia proprietari dell’orfanotrofio dal quale il bambino è scappato sia il Dott. Terminus (Jim Dale) che vuole a tutti i costi fare suo il drago per scopi economici.

Karl Urban in Il Drago InvisibileHDDisney
Karl Urban, Il Drago Invisibile

In Il Drago Invisibile, invece, il “cattivo” (Karl Urban) spunta solo alla fine e non caratterizza l’andamento del lungometraggio, incentrato soprattuto sulla “civilizzazione” di Pete, ma solo la parte conclusiva del film.

8 - Ambientazione

Elliott il Drago Invisibile è ambientato all’inizio del XX secolo in una cittadina sul mare del Maine mentre Il Drago Invisibile ai giorni nostri in un paese nelle vicinanze della foresta.

9- La morale

Pete e Elliot i protagonisti di Il Drago InvisibileHDDisney
Pete e Elliott, Il Drago Invisibile

Ogni film Disney che si rispetti ha una forte morale. In Elliott il Drago Invisibile il personaggio del drago viene visto come "il diverso” e quindi tutta la pellicola gira attorno alla sua accettazione all’interno della comunità in nome dell’uguaglianza.

Nel nuovo remake, invece, Elliott viene difeso in quanto essere vivente che deve essere preservato, come la foresta in cui vive, e non usato come fenomeno da baraccone in un’epopea dalla morale assolutamente animalista e ambientalista.

10 - Il finale

Una tenera immagine del Film il Drago InvisibileHDDisney
Petee Elliot in Il Drago Invisibile

Anche il finale di Il Drago Invisibile rispetto a quello di Elliott il Drago Invisibile è diverso.

Nel film del 1977, infatti, alla fine Pete trova una famiglia e il suo drago si allontana da lui perché è a conoscenza del fatto che il suo “protetto” non ne ha più bisogno. Tale lieto fine, tipicamente disneyano, segna il passaggio dall’infanzia all’adolescenza del protagonista consapevole che non vedrà più il suo amico ma contento del fatto che Elliot aiuterà qualche altro suo coetaneo in difficoltà.

Attenzione! Possibili spoiler!

In Il Drago Invisibile, invece, alla fine Elliott lascia Pete nelle mani amorevoli di una famiglia ma, proprio in virtù della morale animalista, raggiungerà i suoi simili nel luogo in cui i draghi sono soliti vivere e dove Pete potrà andare a trovarlo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.