FOX  

Outcast: Recensione episodio 9. Il male in me

di -

A un episodio dal finale di stagione, uno sconvolgente colpo di scena ci spinge nell’unica direzione possibile: l'attesa resa dei conti fra Kyle e Sidney.

Outcast episodio 9

228 condivisioni 41 commenti 5 stelle

Share

Ad aprire il penultimo episodio di questa prima stagione di Outcast è Megan, con la drammatica scena che vi avevamo già anticipato qui. E per un motivo che conosceremo solo alla fine.

Intanto il messaggio, ancora una volta, è chiaro: la resa dei conti si avvicina.

Non soltanto quella fra Bene e Male, fra demoni e uomini che tentano di contrastarli. No. La resa dei conti di ciascuno con se stesso.

Il confronto con le proprie paure, i propri demoni - veri o metaforici - i propri errori e le loro conseguenze.

In un certo senso, questo confronto rappresenta un nuovo inizio, per tutti.

Per Amber, che viene mandata nella scuola in cui lavora Megan.

Outcast: Amber e Kyle nell'episodio 9

Per Lenny Ogden, che vorrebbe trasferirsi insieme alla moglie Kat, fatto salvo l’intervento di Sidney.

Per Anderson, che va a vivere (brevemente, per la verità) da Patricia e non ha più il suo lavoro alla chiesa di Rome.

Per Mark, che si deve trovare un nuovo impiego.

Per Megan, che scopre di essere incinta.

E a quanto pare anche per Sidney, che si è guadagnato - o che ha in qualche modo manipolato - l’ammirazione dei diaconi di Rome.

Outcast episodio 9: Sidney

E se nello scorso episodio, lo scontro - verbale - era stato fra Kyle e Sidney, questa volta tocca al reverendo. E si passa alle mani.

Giles cerca d’impedire che Anderson ne paghi le conseguenze, ma Sidney ha un piano preciso per metterlo fuori gioco. Cionononstante, il capo della polizia ha più potere di lui, e Anderson è libero di andare. A far danni.

Conosciamo Lauren, la madre di Allison, che rivela a Kyle dove si nasconde sua moglie. E il posto in cui si è fatta ricoverare è tutt’altro che rassicurante.

Allison è in manicomio, inutile girarci intorno. Ha chiesto aiuto per evitare di impazzire e di farsi del male, ed è proprio in quel momento che Kyle, finalmente, si decide a dirle la verità.

A raccontarle di sua madre, e di tutte le altre persone possedute. Inclusa lei.

Outcast: Kyle nell'episodio 9

Purtroppo, non serve. Allison non vuole e non può più fidarsi di se stessa. Vuole uscire dalla vita di Kyle e Amber, ha troppa paura di farle ancora del male. Ha fatto i conti con se stessa.

A Kyle non resta nulla da fare per convincerla a cambiare idea. Non può che accettare la sua scelta.

Cosa che non è mai facile. Accettare le scelte altrui, rispettandole, non è da tutti.

Anderson, per esempio, si fa cacciare da Patricia perché aggredisce Aaron, che ha scelto di stare dalla parte di Sidney.

Kyle invece sistema la stanza di Amber, perché sa che Allison non tornerà e toccherà a lui prendersi cura della sua bambina.

Mentre lo sconvolgente colpo di scena finale ci lascia con Megan, che viene posseduta e uccide Mark.

Outcast: Megan nel nono episodio, Il male in me

Toccherà proprio alla piccola Amber chiamare Kyle, con quella terribile telefonata che ci aveva gelato il sangue già nel promo dell'episodio, per dirgli che Megan è “malata come la mamma”.

Come dicevamo, la resa dei contri fra Kyle e Sidney è sempre più vicina, e coinvolge altre persone importanti per Kyle.

Nell'ultimo episodio di Outcast...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.