FoxLife

Renée Zellweger: "Non sono rifatta!"

di -

Renée Zellweger non ci sta e si schiera apertamente contro i tabloid di gossip che da anni insinuano che abbia fatto ricorso alla chirurgia estetica.

Primo piano di Renée Zellweger

18 condivisioni 9 commenti 0 stelle

Share

Dopo Jennifer Aniston - scesa in campo per difendersi dallo stress mediatico subito da anni circa un'eventuale gravidanza - anche Renée Zellweger ha deciso di opporsi alla pressione che i tabloid che si occupano di gossip esercitano sulle donne.

L'attrice, nota al grande pubblico per il ruolo della single pasticciona Bridget Jones - presto di nuovo sugli schermi con Bridget Jones's Baby - è da anni oggetto di critiche per il suo aspetto. 

Renée Zellweger nei panni di Bridget JonesHDGetty

Secondo i più maliziosi, infatti, la Zellweger avrebbe deciso di stravolgere i propri lineamenti ricorrendo a frequenti interventi di chirurgia estetica, specialmente per quanto riguarda l'area degli occhi. Dopo anni di silenzio, fortemente provata dalla polemiche che l'hanno - a quanto pare ingiustamente - travolta, Renée ha deciso di dire la sua.

L'occasione è arrivata con un editoriale scritto per l'Huffington Post, in cui l'attrice si toglie qualche sassolino dalle scarpe, diventato troppo fastidioso.

Il fatto che le speculazioni di un tabloid diventino oggetto d'attenzione da parte del giornalismo mainstream è davvero grave. Non che la cosa debba interessare a qualcuno, ma io non ho mai alterato il mio viso né mi sono mai sottoposta ad un'operazione chirurgica agli occhi.

Primo piano di Renée ZellwegerHDGetty

L'attrice 47enne ha poi spostato l'attenzione dal proprio caso individuale ad una dimensione decisamente più ampia, che coinvolge tutte le donne.

Il fatto che nella storia l'aspetto di una donna è da sempre stato considerato la misura del suo valore non è di certo un segreto. È troppo magra o troppo grassa, l'età comincia a farsi notare, stava meglio quando era mora, oppure ha la cellulite, si è rifatta, ha segni di calvizie, quello è grasso o è incinta?

Per la Zellweger non ci sono dubbi: si potrebbe fare di più e concentrarsi su ben altro. Il suo invito, che suona quasi come fosse un appello, è rivolto a tutti, compresi gli addetti ai lavori del mondo dei media.

Potremmo parlare di più delle nostre tante sfide sociali, quelle vere che affrontiamo ogni giorno, e di come si possa fare sempre di meglio.

Siamo certi che questo intervento dell'attrice raccoglierà molti consensi.

D'altra parte, la solidarietà femminile ad Hollywood sembra essere ben più radicata di quel che si pensi.

Forze Renée!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.