FOX

Il Drago Invisibile: MondoFox intervista gli attori alla première di Los Angeles

di -

In occasione della première di Los Angeles, Mondofox ha intervistato gli attori e il regista de Il Drago Invisibile. Ecco che cosa ci hanno raccontato del film!

39 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

39 anni dopo la pellicola di Don Chaffey, Il Drago Invisibile torna al cinema, nella nuova versione live-action, ancora una volta targata Disney. 

In occasione della première di Los Angeles, che si è svolta l'8 agosto all'El Capitan Theatre, su Hollywood Boulevard, Mondofox ha intervistato gli attori e il regista del film e ha raccolto curiosità e commenti sui protagonisti del lungometraggio e sull'atmosfera che lo caratterizza.

Tutti si sono detti entusiasti del risultato ottenuto e Bryce Dallas Howard è apparsa particolarmente elettrizzata. L'attrice, infatti, ci aveva già rivelato che la storia di Pete e del suo amico drago Elliott era la sua preferita quando era bambina e sul red carpet ha confermato il grande entusiasmo per aver potuto calarsi nei panni di Grace, la donna che aiuta il piccolo orfano:

Mi è piaciuto molto interpretare un personaggio che non è il nemico e non fa parte dei cattivi. Grace è una guardia forestale, è una persona buona e determinata e ha una bellissima relazione con Pete.

Nonostante il grande successo ottenuto nei panni - e nei tacchi - di Claire Dearing in Jurassic World (il cui seguito entrerà in lavorazione a febbraio 2017), Bryce ha affermato che Il Drago Invisibile è il genere di pellicola che predilige:

È emozionante e commovente. Queste sono le storie delle quali voglio fare parte. In particolare, è un film Disney ed è un film per famiglie e bambini: per me vuol dire tutto.

Bryce Dallas Howard sul red carpet alla prima de Il Drago Invisibile

Le parole dell'attrice, però, non devono trarre in inganno. Il Drago Invisibile non è "solo" una favola, ma una storia ricca "di emozioni e di significati" e un invito a spogliarsi dalla visione preconcetta del mondo e a (ri)scoprire tutte le cose incredibili che esistono, come ci ha detto il regista, David Lowery:

Ho voluto fare un film che ricordasse alle persone quanto è bello guardarsi intorno e sentire un senso di meraviglia, osservando il mondo della natura. Vorrei che chi lo guarda provasse delle sensazioni che non provava da molto tempo.

La morale ambientalista e animalista della pellicola, del resto, è una delle differenze più marcate tra il remake e l'originale, che invece faceva del tema della diversità e dell'accettazione il proprio filo conduttore.

Tuttavia, il nuovo taglio "contemporaneo" nulla toglie all'incanto della celebre storia Disney, come ci ha confermato Aaron Jackson, interprete del cattivo Abner:

[La cosa speciale di questo film, n.d.r.] è la magia. Tutti avrebbero voluto avere un drago da piccoli, ma non è possibile. A maggior ragione se si tratta di un drago invisibile.

Il Drago Invisibile arriverà nei cinema il 10 agosto e se non avete ancora deciso se andarlo a vedere o no, leggete la nostra recensione oppure, semplicemente, date retta a Bryce:

È un film Disney ed è bellissimo. Parla di famiglia e di magia. E io sono orgogliosa di farne parte.

Credits video: Kikapress.com

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.