FOX

Locarno 69, arriva il padre della nuova Hollywood Roger Corman

di -

Mentre il concorso internazionale si avvia alla conclusione e in Piazza Grande arriva il western africano, c'è grande attesa a Locarno 69 per l'arrivo di Roger Corman.

Piazza Grande a Locarno

0 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Dopo un paio di intese giornate nel Concorso Internazionale e nelle sezioni collaterali, Locarno torna a diventare meta dei grandi nomi di Hollywood. L'evento di giornata al festival elvetico è infatti l'arrivo di Roger Corman, leggenda della vecchia Hollywood che ha letteralmente fondato la nuova, aiutando una nuova generazione di cineasti a crescere e ispirandoli con i suoi film. 

Locarno 69 si prepara a premiare un grande produttore e regista statunitense, capace di dare il via alle incredibili carriere di grandi nomi come Francis Ford Coppola, Ron Howard, Martin Scorsese e James Cameron, senza dimenticare l'aiuto dato ad attori come Peter Fonda e Jack Nicholson.

Oltre ad alcune proiezioni dedicate ai suoi migliori lavori da regista e produttore (ma non si fece mancare persino qualche comparsata in grandi film come Il Silenzio degli Innocenti), Locarno si prepara ad accoglierlo in Piazza Grande per attribuirgli un meritato premio alla carriera. 

Locarno 69, è il giorno di Roger CormanHDGettyImages
Locarno si prepara ad accogliere Roger Corman

Sempre in Piazza Grande c'è molta attesa e curiosità per Comboio de Sal e Açúcar, un film nato dall'attenzione del Festival verso le cinematografie lontane, celebrate nella sezione Open Door. Ambientato durante la guerra civile in Mozambico nel 1989, Comboio de Sal e Açúcar è un film dal rigoroso taglio realistico ma dalla forma classica e canonica di un film western. La storia segue il viaggio di un convoglio ferroviario che si deve addentrare nel territorio dominato dai ribelli al governo centrale. 

Ricchissima anche la proposta del Concorso Internazionale di oggi: si parte da By the Time it Gets Dark, fino ad arrivare al racconto di una giovinezza giapponese turbolenta e segnata dalle risse scolastiche di Destruction Babies. La gioventù e il coming of age dei giovani protagonisti migranti e infelici è il filo conduttore di una giornata che vede le proiezioni di Jeunesse e El Futuro Perfecto, storia di una migrante cinese che imparerà a conoscersi mentre comincia a parlare la lingua della nazione in cui sono migrati i suoi genitori.

Per rimanere aggiornati sulle novità da Locarno 69 e leggere in anteprima le recensioni dei migliori film in concorso e non, continuate a seguirci!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.