FoxCrime  

Criminal Minds, Thomas Gibson su Twitter dice la sua sul licenziamento

di -

Thomas Gibson ringrazia i fan che lo hanno supportato con calore dopo il licenziamento da Criminal Minds. L'attore si è detto molto dispiaciuto dell'accaduto.

 Thomas Gibson

690 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Thomas Gibson ha deciso di far sentire la propria voce dopo il licenziamento da Criminal Minds.

L'attore, sospeso inizialmente per due settimane, aveva già ringraziato tutti i colleghi della serie TV esprimendo il suo dispiacere per la fine dell'avventura. 

Ha scelto, però, di rivolgersi direttamente ai fan attraverso Twitter per ringraziarli del supporto ricevuto in questo difficile momento della sua carriera professionale. 

Purtroppo, continuano a rincorrersi le voci di precedenti episodi spiacevoli che lo hanno visto protagonista dentro e fuori dal set.

Sembra che nel gennaio del 2013 sia stato arrestato per guida in stato di ebbrezza.

Secondo il Daily Mail, l'arresto ha provocato il conseguente ritiro della patente per un periodo di tempo, durante il quale lo staff della serie TV è stato costretto ad accompagnarlo sul set. 

Thomas Gibson in Criminal MindsREX

Questo piccolo incidente si è andato ad aggiungere ad una lista di comportamenti poco gradevoli, che include il recente litigio con lo sceneggiatore Virgil Williams, i cattivi rapporti con l'ex collega Shemar Moore e un'altra lite sul set risalente al 2010.

Sembra che proprio la somma di questi eventi abbia determinato il licenziamento di Thomas alias Aaron Hotch Hotchner

Difficile giudicare se l'intera responsabilità dell'accaduto sia imputabile solo a Thomas Gibson o se ci sia un concorso di colpa dei colleghi di lavoro. L'attore però sembra sinceramente rammaricato della fine della sua esperienza a Criminal Minds

Siete anche voi tra i fan che difendono Thomas Gibson? Oppure credete che tutti gli episodi venuti a galla lo condannino definitivamente?

Vota anche tu!

Thomas Gibson si è meritato il licenziamento?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.