Mary-Jane Watson di colore? James Gunn dice la sua su Zendaya in Spider-Man: Homecoming

di -

Il regista de I Guardiani della Galassia, James Gunn, dice la sua sulla scelta di Zendaya per il ruolo di Mary-Jane Watson in Spider-Man: Homecoming.

James Gunn alla 3D Society

38 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

La notizia che sarà l’ex star di Disney Channel Zendaya a interpretare lo storico amore di Peter Parker Mary-Jane Watson non è stata ancora confermata ufficialmente.

Eppure, già la sola “ufficiosa” possibilità che l’attrice di colore possa essere la nuova MJ ha scatenato i fan dell’Uomo Ragno.

Zendaya potrebbe essere MJ in Siper-Man: HomecomingHDGetty Images
Zendaya, Spider-Man: Homecoming

Qualche giorno fa, infatti, il sito The Wrap ha affermato che Zendaya - con altissime probabilità - sarà la nuova Mary-Jane, e sotto al post pubblicato sulla pagina Twitter del magazine online che diramava la notizia si è scatenato il putiferio.

Molti degli appassionati dell’Uomo Ragno non sono affatto contenti, purtroppo, che nel nuovo film su Spider-Man MJ non sia impersonata da un’attrice caucasica e dai capelli rossi che somigli, quindi, all’originale personaggio dei fumetti.

James Gunn ospite al Comic-Con di San DiegoHDGetty Images
James Gunn, Comic-Con di San Diego

A difendere la scelta di volere la 19enne Zendaya come nuova Mary-Jane Watson è stato il regista de I Guardiani della Gallassia e I Guardiani della Galassia 2, James Gunn, con un lungo intervento sui social.

Il cineasta ha ammesso di comprendere la rabbia nel vedere un personaggio tanto amato nei fumetti cambiare completamente in un’adattamento cinematografico, ma crede fermamente che un personaggio “non è il colore della sua pelle”:

Quello che rende MJ MJ, per me, non è il colore della sua pelle ma la sua vivacità da femmina alfa, e se l’attrice catturerà questo aspetto, funzionerà. E, per la cronaca, penso che Zendaya corrisponda anche a quelle che io reputo essere le caratteristiche fisiche principali di MJ - è alta, magra, modella - più delle attrici che l’hanno interpretata in passato.

Oltre a difendere Zendaya, Gunn ha sottolineato il fatto che è impossibile continuare a fare film che traspongono fumetti del secolo scorso senza cambiare alcune caratteristiche fisiche dei personaggi, all’epoca quasi tutti rappresentati come caucasici:

Dobbiamo abituarci a vedere i personaggi dei fumetti più rappresentativi del nostro variegato mondo attuale. Forse dobbiamo essere aperti all'idea che, anche se qualcuno potrebbe non corrispondere inizialmente all’idea che abbiamo personalmente concepito, possiamo rimanerne - e spesso lo siamo - felicemente sorpresi.

Spider-Man: Homecoming uscirà nelle sale per la regia di Jon Watts nell'estate del 2017 e avrà come protagonista l’inglese Tom Holland, che ha vestito per la prima volta i panni di Spidey in Capitan America: Civil War.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.