FOX

Venezia 73, arrivano i grandi registi Pablo Larraín e Terrence Malick

di -

Si profila una grandissima giornata per il concorso di Venezia 73: oggi infatti verranno presentati i film del regista cileno Pablo Larraín e di Terrence Malick.

Jackie Pablo Larraín

1 condivisione 0 commenti

Share

Oggi 7 settembre alla Mostra di arte cinematografica di Venezia verranno presentati in concorso solamente 2 film, ma è difficile che qualcuno degli altri eventi fuori concorso o nelle sezioni laterali riesca a rubare il palcoscenico alle pellicole in corsa per il Leone d'Oro di oggi.

Stiamo infatti parlando di 2 grandissimi cineasti contemporanei che tornano a Venezia e di un'attrice premio Oscar pronta a calcarne il red carpet. Oggi è il giorno di Pablo Larraín, Terrence Malick e Natalie Portman.

Voyage of Time 

Terrence Malick è un regista ormai leggendario, tanto per il suo meticoloso, stupefacente lavoro quanto per i suoi vezzi da cineasta introverso. È noto per rilasciare raramente interviste e per presenziare ancor meno ad occasioni mondane, per cui la sua presenza è tutto fuorché certa.

Qualcuno però la sua nuova pellicola dovrà pur presentarla, dato che Cate Blanchett ha già fatto sapere che non tornerà in Laguna quest'anno (una delle poche assenti di spicco per un red carpet veneziano davvero gremitissimo). 

Venezia 73 presenta il nuov film di Terrence MalickHDWild Bunch
La locandina del film

L'attrice australiana è infatti una delle 2 voci narranti che accompagnano il pubblico alla scoperta di questo visionario documentario, a cui il regista lavora ormai da anni. L'intento è quello di raccontare l'inizio di tutto: della vita, del tempo, dello spazio.

Una tematica vicina a quella dell'acclamatissimo The Tree of Life, precedente film dello stesso regista, che viene rievocato anche dalla bellezza sontuosa delle prime scene viste nel trailer. 

Il film, presentato al meglio delle sue potenzialità estetiche e poetiche in un sontuoso formato IMAX, si prefigge l'incredibile obiettivo di raccontare il passato, il presente e il futuro del tempo e dello spazio, collocando al suo interno la percezione umana, il tutto in una durata di appena 90 minuti. 

Voyage of Time, che verrà presentato con due minutaggi e montaggi diversi nel corso dei prossimi mesi, è la prima incursione vera e propria di Malick nel genere documentaristico. Il cineasta però sta lavorando all'ambizioso progetto di portare su schermo la nascita del cosmo, delle stelle e della Terra da ormai 4 decenni: solo nell'ultimo periodo, con le possibilità offerte da effetti speciali e tecnologia IMAX, la sua ambizione si è potuta tradurre in un progetto concreto. 

Jackie

C'era solo una domanda sulla bocca di tutti Cannes quest'anno: perché lo stupefacente Neruda di Pablo Larraín (di gran lunga il film più amato dalla critica) non era presentato in competizione bensì fuori concorso? In tanti si sono chiesti perché escludere dalla corsa alla Palma d'Oro il più grande regista cileno vivente, corsa che avrebbe potuto vincere molto facilmente. 

Venezia 73, è il giorno di Voyage of Time e JackieWild Bunch
Una scena del film Jackie

Che la sua partecipazione a Venezia 73 con Jackie sia un tentativo più che concreto di portare a casa il primo riconoscimento importante di una carriera che per ora gli è valsa solo la continua e perenne ammirazione della critica?

Sicuramente il progetto di Larraín ha un respiro decisamente più internazionale del passato. Innanzitutto la storia non è legata alla realtà cilena come nei suoi precedenti lavori, ma è quella di una grande icona del Novecento, Jackie, la sfortunata moglie del presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy

Proprio con Neruda Pablo Larraín ha dimostrato di poter valicare con facilità il genere biografico tradizionale e rendere una storia nota qualcosa di stupefacente e artistico, per cui c'è davvero tanta curiosità rispetto al biopic che catapulterà il regista cileno sullo scenario anglofono più glamour.

Natalie Portman presenta JackieHDWild Bunch
Natalie Portman nel film Jackie

Se le ambizioni di Pablo Larraín sembrano chiare, che dire di Natalie Portman, assoldata per interpretare una delle più celebri first lady di sempre? L'attrice, rimasta per qualche anno in disparte dopo l'Oscar per Black Swan e la sua prima gravidanza, è evidentemente pronta a tornare sulle scene e intende farlo in grande stile.

Qui è al fianco di Peter Sarsgaard e Greta Gerwig, ma presto la vedremo anche come assoluta protagonista del nuovo film di Alex Garland, Annihilation, al fianco di Oscar Isaac

Insomma, Natalie Portman non mancherà di certo in Laguna per il primo dei 2 film che presenterà quest'anno a Venezia. Sulla carta Jackie è già uno dei film più forti nella corsa alla vittoria.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.