FOX  

Speciale The Walking Dead: Gli undici di Negan. Rick

di -

Rick Grimes è sempre stato essenziale per la sopravvivenza del gruppo. Ma se gli autori di The Walking Dead avessero deciso di eliminare proprio lui cosa accadrebbe?

564 condivisioni 1 commento

Condividi

Rick Grimes. L’unico, vero leader… Finora.

Perché se c’è qualcuno in grado di contrastarlo sul serio, benché il Governatore ci avesse provato con un certo impegno, quello è Negan.

Rick è sempre stato il nostro sguardo sul mondo di The Walking Dead.

I nostri occhi e le nostre orecchie, la nostra guida. La dimostrazione di come un uomo - un poliziotto - può cambiare, abbracciando quel lato oscuro fatto di puro istinto di sopravvivenza, di azioni che una volta sarebbero state giudicate immorali, di decisioni difficili da cui dipendono molte vite. Incluse quelle dei suoi cari.

The Walking Dead: Andrew Lincoln è Rick Grimes

Rick Grimes si è trasformato. Si è evoluto. Ha attraversato l’inferno e ne è uscito vivo, imparando a conoscere i propri limiti e a spostarli sempre più in là, adattandosi alla situazione.

L’unica regola valida per tutti, nel mondo post-apocalisse zombie, è una: adattati o muori. E Rick si è adattato.

Tanto da diventare essenziale per la sopravvivenza di tutti.

Per questo - e per il fatto che è uno dei miei personaggi preferiti di sempre, anche grazie alla maestosa interpretazione di Andrew Lincoln - non posso nemmeno pensare a The Walking Dead senza di lui.

Ma se lo facessero? Se osassero davvero eliminarlo, tagliando la testa di quel corpo formato da una famiglia, da un gruppo di estranei che hanno imparato ad amarsi, rispettarsi e proteggersi l’un l’altro?

Se è vero che la vita è cambiamento, anche quando non vorremmo, potrebbe essere sempre stato nei piani di Robert Kirkman: aspettare che Carl cresca abbastanza da raccogliere l’eredità del padre.

The Walking Dead: Rick

Oppure piazzare un colpo da maestro, facendo mancare il punto di riferimento per eccellenza sia al pubblico che ai personaggi, stravolgendo una storia che, in fin dei conti, non ha mai avuto regole. Non per quanto riguarda i cosiddetti “intoccabili”, ovvero i personaggi senza i quali la serie morirebbe.

Eliminare Jack Bauer da 24, per esempio, avrebbe concluso la serie. Così come uccidere Buffy, o Walter White nel bel mezzo della sua storia.

The Walking Dead, però, non è la storia di un eroe, bensì una serie corale che vive una vita propria, che si plasma in base agli incontri fatti dai protagonisti, e che può sostituire e rimpiazzare quei protagonisti da un momento all’altro.

La natura stessa della serie non ci permette mai di stare tranquilli. Non del tutto.

Anche se eliminare Rick Grimes sarebbe un po’ come eliminare “noi”…

Cosa succederebbe se morisse lui

La morte di Rick, per quanto improbabile - e mi baso sulle parole di Negan, che minaccia di far del male a Carl sotto gli occhi di suo padre se qualcuno fiaterà durante l’esecuzione - è un’eventualità da prendere in considerazione.

Se Kirkman avesse pianificato di eliminarlo, sarebbe davvero - in tutto e per tutto - il “nuovo inizio” che va annunciando dalla fine della sesta stagione. Sarebbe davvero un nuovo mondo.

Per i personaggi, per i loro nemici e soprattutto per noi.

Noi, che ci siamo risvegliati in ospedale insieme a Rick e che con lui abbiamo imparato a conoscere l’orrore del nuovo mondo, ma anche a fare affidamento sulle sue capacità di ridarci speranza, rimarremmo senza guida.

Dovremmo imparare a guardare il mondo di The Walking Dead attraverso occhi diversi, spostando quel processo di identificazione voluto da Kirkman su qualcun altro, o magari lasciandolo perdere del tutto, per assistere impotenti a una storia sulla quale nessuno, nemmeno il protagonista, ha alcun controllo.

The Walking Dead: Rick Grimes

Per una che ha intitolato il suo libro su The Walking Dead “C’è un solo leader”, col volto di Rick Grimes in copertina, sarebbe un colpo quasi insopportabile.

Ma per una sceneggiatrice che conosce bene i meccanismi narrativi, e che ha studiato approfonditamente quelli di The Walking Dead, sarebbe un colpo da maestri.

La fan non vorrebbe mai vedere la serie senza Rick. L’analista sa bene che eliminarlo rappresenterebbe una sfida senza precedenti per gli autori e per il pubblico. E sarebbe curiosa di assistervi…

Anche considerando il fatto che, senza Rick, in balia di Negan e di quel nuovo mondo tutto da esplorare, i sopravvissuti sarebbero costretti di nuovo ad adattarsi.

A cambiare. O a morire.

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.