FOX

Alla Ricerca di Dory: Intervista in esclusiva a Andrew Stanton e Lindsey Collins

di -

Dopo tredici anni ritornano sul grande schermo le avventure di Dory e Nemo. Scoprite cosa ci hanno raccontato il co-regista e la produttrice del film!

Il co-regista e il produttore di Alla Ricerca di Dory, nuovo titolo Disney Pixar

44 condivisioni 0 commenti

Share

Arrivato in sala ieri il film d’animazione targato Disney Pixar sta riscuotendo già un grande successo così come fu per il suo predecessori Alla Ricerca di Nemo. Noi di MondoFox abbiamo avuto modo di intervistare in esclusiva il co-regista Andrew Stanton e la produttrice Lindsey Collins. Ecco cosa ci hanno raccontato:

Sono passati tredici anni da Alla ricerca di Nemo; qual è stata la sfida più grande che avete dovuto affrontare per riportare sul grande schermo i personaggi che abbiamo amato?

Andrew Stanton: Nessuno di questi film è facile, ci sono difficoltà diverse ogni volta che affrontiamo un nuovo progetto. In questo caso non era semplice affrontare la sfida della perdita di memoria di Dory. Perché una delle qualità principali per rapportarsi con un personaggio è la sua evoluzione emotiva. Il cambiamento da com’era prima a com’è adesso. Ma se il protagonista non ricorda niente del proprio passato, diventa una vera e propria sfida. E non auguro a nessuno di doverla affrontare!

E perchè ci avete pensato così tanto prima di realizzare questo sequel?

Lindsey Collins: Perché volevamo realizzare un film che fosse uno “stand alone” ovvero che potesse essere visto anche da chi non aveva avuto modo di vedere il primo. 

Dory
Non solo gli spettatori, anche i doppiatori sono cresciuti, ad esempio come avete fatto a trovare un sostituto per la voce di Nemo?

Lindsey Collins: Non è stato per niente semplice! Eravamo così ossessionati dalla ricerca, ma non riuscivamo a trovare nessuno. Un giorno ero ad una partita di baseball di mio nipote, e c’era un bambino davanti a me che stava tifando per la squadra. L’ho sentito parlare e gli ho detto una cosa che, forse, succede solo ad Hollywood “Hey ragazzino, vuoi far parte di un film?”. Ed ecco che abbiamo trovato il nostro nuovo Nemo.

Come vi ha aiutato la tecnologia a lavorare sugli stessi personaggi a distanza di tredici anni?

Andrew Stanton: Più che sui personaggi ci ha dato una mano con l’acqua. L’acqua è uno degli elementi più difficili da animare e da rendere realistico. In più ci ha dato la possibilità di realizzare il polpo Hank, che è il personaggio più complesso che abbiamo mai realizzato.

Alla ricerca di Dory

Dopo il successo di Alla Ricerca di Dory possiamo aspettarci una nuova avventura per Nemo e Dory?

Andrew Stanton: abbiamo passato otto anni insieme ai pesci ci serve una pausa ora ma non è detto che non torneremo ad esplorare il mondo di Dory e Nemo.  

Lindsey Collins: Non si sa mai dopo tredici anni abbiamo imparato appieno l’espressione “mai dire mai”! 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.